Canti natalizi a San Zenone. Mandello applaude il Coro Voci nel tempo

Tempo di lettura: 2 minuti

Coro_Voci-nel-tempo_Mandello_2015 (14)

 

MANDELLO – Una semplice quanto bella preghiera scritta da Rosa Mitta, l’anziana madre di don Pietro, prevosto del “Sacro Cuore”, scomparsa lo scorso mese di ottobre. Poi un canto mariano a lei dedicato, prima della melodia gregoriana che ha aperto il programma della serata di ieri nella chiesa di San Zenone a Mandello con il Coro misto “Voci nel tempo” di Cortenova.

Una serata di canti sacri e popolari, una raccolta di brani natalizi di varie culture e di diversi Paesi. Ma anche un momento di preghiera e di riflessione, come sottolineato in apertura dal maestro Massimo Gilardoni, direttore del coro valsassinese, e dallo stesso don Pietro.

Ai canti della tradizione irlandese, tedesca e scozzese, ma anche di quella americana, francese e inglese, sono seguiti brani di Haendel, José Feliciano, del compositore argentino Ariel Ramìrez e di John Lennon, prima di due meritatissimi bis.

 

Coro_Voci-nel-tempo_Mandello_2015 (32)

 

A conclusione del concerto, seguito da un pubblico numeroso e attento, con il coro accompagnato all’organo in una serie di brani dal maestro Franco Zapelli, il prevosto ha ringraziato i coristi e il loro direttore “per l’inaspettato piccolo grande gesto di amicizia” rappresentato dall’omaggio iniziale tributato come detto a sua madre e sollecitato i presenti a fare tesoro della bella serata, significativamente collocata nel tempo di Natale.

Il Coro “Voci nel tempo” è ora atteso da un altro concerto in programma la sera di lunedì 4 gennaio a Pasturo, cui seguirà sabato 9 una nuova esibizione (unitamente ad altre formazioni corali) ancora a Mandello.

DI SEGUITO, NEL SERVIZIO FOTOGRAFICO DI CLAUDIO BOTTAGISI, LE IMMAGINI DEL CONCERTO DEL CORO “VOCI NEL TEMPO” MERCOLEDI’ 30 DICEMBRE A MANDELLO