Il “tour” di Olginate si cambia: “Scarsa manutenzione e strade colabrodo”

Tempo di lettura: 3 minuti

OLGINATE – Il gruppo di minoranza “Olginate Si Cambia” guidato da Riccardo De Capitani denuncia la carenza di manutenzione sul fronte segnaletica e asfalti. “A seguito delle segnalazioni che ci sono pervenute da parte dei cittadini abbiamo cominciato questo ‘simpatico’ tour attraverso le vie del nostro amato paese”.

Riccardo De Capitani

Olginate centro, piazza Roma e via Marconi

“Frequentavo ancora l’istituto Giosuè Carducci (le scuole medie tanto per intenderci), o comunque sempre in quel periodo, quando venne asfaltata piazza Roma; non capiamo francamente come mai in questi ultimi anni non si sia data la priorità nell’asfaltare questa piazza centrale luogo di passaggio di molti cittadini olginatesi e non, soprattutto anche per il semplice fatto che si trova vicino alla Posta, alla scuola secondaria di primo grado e al centro Auser ed alcune attività commerciali confidiamo anzi pretendiamo che nelle prossime asfaltature venga inserito tale intervento. Carenza di segnaletica sui marciapiedi a raso in via Marconi proprio nei pressi dell’asilo”

Parte alta di Olginate, via Belvedere

“Questa zona del paese negli ultimi anni ha subito delle evoluzioni, trasformazioni dal punto di vista costruttivo (tanto per intenderci vi abitano molte più persone di quante ve ne erano prima) pertanto è molto più trafficata rispetto al passato. Per chi sale da via Ronco Praderigo sino la parte alta e vuole poi scendere verso il centro, percorre via Citerna e poi Via Belvedere… ecco in che condizioni è: avvallamenti pericolosi sia per auto ma soprattutto per motocicli e ciclisti (in tanti salgono e scendono a Consonno)”

Via Postale Vecchia e via Santa Maria

“Anche qui la musica non cambia, il ‘format’ è sempre quello, troviamo chiusini non manutenuti e asfalto rovinato, ma qui la chicca è la fantastica rotonda (se così la si vuole chiamare) pensata ma vogliamo sapere per chi. Gli abitanti di S. Maria mi hanno personalmente contatto chiedendomi la rimozione e ho detto loro che presenteremo una richiesta ad hoc nel prossimo consiglio in quanto decisamente questa soluzione non funziona. E ancora, strada asfaltata quest’estate e subito scavata senza autorizzazione con successivo rappezzo. In questa zona aggiungiamo l’assenza di manutenzione da parte dell’amministrazione dell’area sportiva
dove c’è il centro tennis.

Via del Pino e area del cimitero

“Cosa dire? Ripetiamo, ripetiamo che non fai mai male, almeno forse qualcuno ci ascolterà. Totale assenza di segnaletica del parcheggio del cimitero, dell’attraversamento pedonale all’ingresso del cimitero e buche nell’asfalto del parcheggio. Una situazione grave e pericolosa”.

Via Sentierone

“Proseguiamo nel tour e arriviamo in via Sentierone: un colabrodo unico (buche nell’asfalto, griglie di raccolta acqua non manutenute, marciapiedi con
taglio nell’asfalto dove passa il piedibus e poi, per il resto, le foto sono più esaustive di ogni commento”.

“L’amministrazione afferma però che hanno asfaltato, certamente, ma nelle zone con minore priorità – ha concluso Riccardo De Capitani – sono stati spesi 143.000 euro per asfaltare e questi e sono i risultati? Probabilmente non si ha ben chiaro il significato di questo termine”.