Parcheggi. Avanti con l’affidamento diretto a Linee Lecco

Tempo di lettura: 2 minuti
Il nuovo parcheggio in via Sassi

 

LECCO – Il Comune di Lecco procederà con l’affidamento diretto della gestione dei parcheggi a Linee Lecco: la decisione, già annunciata da mesi, è stata presentata lunedì sera in consiglio comunale.

L’alternativa era quella di indire una gara pubblica, con il rischio che Linee Lecco, società pubblica partecipata dal municipio, avrebbe potuto perdere il servizio.

Non solo, ha spiegato il sindaco Virginio Brivio: “L’affidamento diretto ci consentirà una maggiore flessibilità operativa, significa avere una partnership forte con il soggetto gestore per sviluppare il servizio a favore dei cittadini”.

Il sindaco Virginio Brivio

Il sindaco cita a esempio il caso di via Sassi: “Un angolo di città riqualificato grazie alla sinergia con Linee Lecco, lo stesso sarà possibile fare altrove. Potremo sviluppare delle innovazioni dal punto di vista delle tecnologia, con App dedicate e pagamento elettronico della sosta ed una gestione complessiva dei parcheggi che favorisca la mobilità cittadina”.

Non pervenuta la risposta di Anac, l’Agenzia Nazionale Anti Corruzione, interpellata dal Comune più di sei mesi fa per un parere definitivo sulla legittimità della procedura scelta da Palazzo Bovara. Motivo che ha lasciato spazio alle perplessità della Lega Nord, “curiosa anche l’urgenza del provvedimento per giungere ad approvarlo all’ultimo momento, entro fine anno, quando la scadenza dell’attuale gestione era risaputa fin dal 2015” ha sottolineato il leghista Stefano Parolari.

Parere non contrario da Cinque Stelle e sinistra che hanno evidenziato anche la necessità di incentivare il trasporto pubblico locale, la mission originaria di Linee Lecco, con l’istituzione di navette che possano trasferire i viaggiatori dai parcheggi dei rioni periferici al centro città. L’obiettivo è quello di ridurre il traffico nel cuore del capoluogo.