Associazioni, scuola, sport: Olginate premia i cittadini, un grazie anche a don Eugenio

Tempo di lettura: 3 minuti
Don Eugenio e tutto il consiglio comunale di Olginate

OLGINATE – Il consiglio comunale di Olginate è cominciato con un minuto di silenzio in ricordo di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano vittima della strage di Strasburgo.

Un appuntamento, l’ultimo dell’anno, in cui il consiglio comunale unito ha voluto fare alcuni ringraziamenti: “Siamo alla fine dell’anno e si tirano le somme – ha detto il sindaco Marco Passoni -. Stasera vogliamo guardare alle cose belle e vogliamo ringraziare le persone che hanno collaborato e si sono espresse al meglio per la comunità”.

Il primo grazie è andato a don Eugenio Folcio per anni parroco di Olginate che, lo scorso settembre, ha lasciato la comunità: “Per quello che ha lasciato alla comunità, a partire dalla riqualificazione dell’oratorio e del cinema, spazi dove tutta la comunità può crescere, imparare e confrontarsi”.

Don Eugenio con il sindaco Passoni

 

A don Eugenio è stata consegnata una targa: “Vi auguro che il vostro futuro sia sempre illuminato e attraversato da un arcobaleno di gioia – ha detto don Eugenio – Bisogna saper sognare e l’oratorio è un punto fermo della comunità perché bisogna investire sui sogni e sui giovani”.

Don Eugenio e tutto il consiglio comunale di Olginate

 

La cerimonia di premiazione è continuata con la consegna delle borse di studio quest’anno intitolate alla memoria di Vittorio Colombo, Alpino: “grazie perché, senza fare rumore, ha lasciato un segno nella comunità olginatese”. La moglie e i figli di Vittorio Colombo hanno quindi premiato Diego Negri (Istituto Rota di Calolziocorte) e Aurora Porchiero (Istituto Parini di Lecco).

Consegna delle borse di studio con i familiari di Vittorio Colombo

 

Il riconoscimento di Sportiva dell’anno, invece, è andato alla giovane Arianna Cantatore. Classe 2006, l’atleta del Circolo Scherma Lecco è stata capace di raggiungere risultati importanti nella scherma, specialità sciabola: “Abbiamo voluto premiarla – ha detto il sindaco – per la tenacia con cui è riuscita a convincere i genitori per permetterle di fare questo sport”.

Arianna Cantatore, sportiva dell’anno

 

La cerimonia si è conclusa con un plauso a tutte le associazioni del paese che “contribuiscono al bene del paese e sostengono il comune”. Una menzione particolare all’Aido Olginate Valgreghentino, Avis Valgreghentino, Che Bordello, Pro Loco Olginate che, assieme alla Costacurta Spa e alla Catena Regina, hanno contribuito con 15 mila euro nel progetto di riqualificazione ambientale del lungolago.

Premiazione delle associazioni

 

A margine della festa di premiazione il sindaco ha dato un’altra bella notizia: “E’ stata scelta l’impresa che farà i lavori nel vecchio comune, si tratta della Sandrini Costruzioni di Trento Srl”.