Apre il Nameless e in Valsassina è già “invasione” di giovani

    Tempo di lettura: 6 minuti

    Via alla tre giorni di musica elettronica, già a migliaia i ragazzi giunti a Barzio

    L’area del festival è di 80 mila metri, raddoppiata rispetto allo scorso anno

    BARZIO – Il Nameless si prepara alla sua migliore edizione di sempre: dopo il grande successo raccolto nel 2018 con 40.000 presenze, il festival di musica elettronica torna per il settimo anno consecutivo in un’area completamente rinnovata, raddoppiando gli spazi che passano da 40 mila a 80 mila mq per l’edizione 2019.

    La Lake Tent, il palco principale, prima dell’apertura del festival. Copre da solo un’area di 250 metri quadrati

    Sono tre anche quest’anno i palchi del festival, tra questi anche l’igloo che aveva fatto la sua comparsa già nella precedente edizioni, che però si sono ingranditi con strutture ancora più imponenti (il main stage raggiunge i 250mq).

    Tra le novità di quest’anno anche una ruota panoramica alta 22 metri e la la Red Bull Swing, un’altalena posizionata di fronte al main stage alta 5 metri di altezza. Sono oltre 76 gli artisti della scena internazionale e italiana che si esibiranno al Nameless, il numero più alto di tutte le edizioni.

    Igloo e ruota panoramica al Nameless

    Cifre in crescita anche per il pubblico previsto: l’organizzazione si aspetta circa 45 mila persone da oggi, venerdì, a domenica nella giornata di chiusura e non è difficile immaginarlo a giudicare dalle lunghe file d ragazzi in coda per entrare fin dall’apertura dei cancelli, alle 15.

    La folla di giovani all’apertura dei cancelli venerdì pomeriggio

    “E’ già un grande successo – commenta Alberto Fumagalli di A Night, organizzatore del Nameless – la sfida principale di questa edizione? L’area nuova sulla quale il festival quest’anno si è ingrandito ulteriormente”

    L’organizzatore Alberto Fumagalli insieme allo staff comunicazione

    I ‘confini’ del Nameless si sono estesi a quasi tutta la zona dei parcheggi, in uso esclusivo al personale del festival e alle forze dell’ordine. Per raggiungere il festival sono state istituite diverse navette (6 quelle messe a disposizione solo da Linee Lecco) che fanno spola da Lecco, Ballabio e Barzio verso il festival. L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è fare in modo che il traffico destinato al festival impatti il meno possibile sulla viabilità locale.

    Quest’anno, inoltre, è stato allestito un nuovo campeggio per il pubblico del festival in collaborazione con “The Pop-Up Hotel”.

    Oltre 400 persone al lavoro

    Lo ‘staff’ conta ben quattrocento persone al lavoro, a cui si sommano una volontari di Telethon impegnati all’esterno nella gestione del via vai di giovani e navette.

    Le navette che trasportano i ragazzi all’area del festival

    Importante anche il dispositivo messo in atto dalle forze dell’ordine che impegna numerosi agenti della Questura di Lecco, le Polizie Locali, la Guardia di Finanza, i Carabinieri. Al lavoro anche il nucleo cinofili della Polizia e i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

    L’edizione di quest’anno fa del Nameless il primo grande festival italiano ad abolire completamente l’uso della plastica. Il festival, da sempre, lega la sua immagine alla naturale bellezza dell’area che lo ospita.

    Agenti al lavoro nei controlli all’esterno

    Proprio per questo motivo gli organizzatori hanno deciso di dare un forte impulso al tema della sostenibilità ambientale trasformando Nameless in un festival Plastic Free. A partire da questa edizione Nameless ha sostituito la plastica con contenitori biodegradabili per cibo e bevande.

    IL PROGRAMMA

    Venerdì

    Il 7 giugno il Lake Tent del festival ospiterà le straordinarie performance di Don Diablo, dj EDM tra i più prolifici e apprezzati al mondo, Alesso, che ha da poco pubblicato l’album Progressive EP, Lost Frequencies, il dj che con Are You With Me nel 2014 ha scalato le classifiche di tutto il mondo, e Benny Benassi, inserito da Rolling Stone tra i più grandi dj internazionali di sempre. Tra gli altri artisti che occuperanno il Lake Tent anche Gryffin, Vladimir Cauchemar, Mike Williams, Ibranovski e PRZI.

    Lo stesso giorno si alterneranno sul Radio 105 Mountain Stage: Achille Lauro, artista rivelazione dell’ultimo festival di Sanremo, e i rapper Luché, Side Baby, Nayt, Dani Faiv, Quentin40, G.bit, Mike Lennon, Young Rame, Marco Spinelli e Pepe.

    A calcare il palco del Molinari Igloo Stage, saranno invece i Digitalism, duo di musica elettronica originario di Amburgo, Philippe Zdar dei Cassius, che si esibirà per la prima volta da solista proprio al Nameless Music Festival, Bawrut, Mazay e Turboboys.

    Sabato

    L’8 giugno sul Lake Tent si esibirà Alison Wonderland, dj e produttrice australiana, la sua musica si alternerà a quella di Gud Vibrations, la nuova etichetta discografica fondata da NGHTMRE e Slander, Salvatore Ganacci, produttore svedese di fama internazionale, Will Sparks, giovanissimo dj e producer tra i più promettenti e talentuosi al mondo. Le loro performance verranno anticipate da quelle di Shapov, Gammer, Cat Dealers, SLVR, Reebs e Nextars.

    Sul Radio 105 Mountain Stage saliranno Carl Brave, cantautore multiplatino che nel 2018 si è distinto con l’album “Notti Brave” raggiungendo i primi posti delle principali classifiche musicali, Ex-Otago, band genovese che ha conquistato il pubblico dell’Ariston durante il 69° Festival di Sanremo con il singolo Solo una canzone, Noyz Narcos, considerato come uno dei migliori rapper di sempre, Rkomi, Samuel Heron, Tredici Pietro, Il Complemento Oggetto e Avex.

    Sul Molinari Igloo Stage sarà il turno di Sandy Rivera, dj e produttore discografico appassionato di house music ed elettronica, Secondcity, Will Clarke, Dee No e Havoc & Lawn.

    Domenica

    Il 9 giugno il Lake Tent farà scatenare l’intera arena con la musica dell’attesissimo Steve Aoki, il due volte dj/produttore nominato ai Grammy la cui musica ha raccolto 1,5 miliardi di stream su Spotify e 2 miliardi di views su YouTube. Sullo stesso palco anche The Bloody Beetroots, Merk & Kremont, K?D, MK, Third Party, Drezo, Edmmaro, Vigiland, Rudedeejay e Flyboy.

    Grande protagonista del Radio 105 Mountain Stage sarà la musica rap e trap, il palco, infatti, ospiterà Capo Plaza, giovane rapper campano che ha da poco concluso un tour europeo che lo ha portato a esibirsi nei club di Barcellona, Zurigo, Londra e Berlino, Dark Polo Gang, collettivo di origine romana autore del singolo Cambiare adesso, disco di platino rimasto nella Top 10 dei brani più ascoltati in Italia, Nitro, Ernia, Lazza, Beba, Rocket Pengwin, Tauroboys, Philip e Nomercy Blake.

    Il Molinari Igloo Stage chiuderà il festival sorprendendo il pubblico con le performance dell’headliner Purple Disco Machine, produttore arrivato ai vertici delle classifiche con My House, e di Tensnake, dj e producer di fama internazionale, Nick Olivetti b2b Magnvm! e Simone LP.