Calco, curva di Sport, pace tra Comune e Provincia: ok alla rotonda e a idee migliorative

    Tempo di lettura: 3 minuti

    CALCO – Il futuro è la rotonda. Il presente è un accordo che archivia la guerra a colpi di ordinanze e ricorsi al Tar in favore di una soluzione condivisa tra Comune e Provincia per affrontare e risolvere definitivamente il problema legato alla viabilità intorno alla famigerata “curva dello Sport”. E’ scoppiata la pace tra il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il sindaco di Calco Stefano Motta che hanno messo nero su bianco un percorso per arrivare alla sistemazione definitiva dell’intersezione tra la Sr Briantea e le strade comunali che si affacciano su via Nazionale.

    Un accordo strutturato in diverse fasi

    “Attraverso una serie di interlocuzioni avviate e coordinate in queste settimane dal consigliere provinciale Bruno Crippa – commentano il Presidente Usuelli e il Sindaco Motta – i nostri enti hanno lavorato di comune accordo per prendere in carico questa problematica viabilistica e trovare una soluzione che tenga conto delle varie esigenze, con l’obiettivo prioritario di garantire la sicurezza di tutti gli utenti delle strade interessate”.

    Senso unico a salire in via Boffalora con discesa (per ora) dalla strada sterrata

    I passaggi previsti sono chiari e diversi. Il sindaco di Calco Stefano Motta ha revocato l’ordinanza numero 8, quella contro la quale la Provincia aveva dato incarico a un legale per presentare ricorso al Tar, predisponendo un nuovo provvedimento viabilistico che istituisce il senso unico in salita lungo via Boffalora. (Per leggere l’ordinanza: Calco, nuova ordinanza viabilistica alla curva di sport)

    Il percorso alternativo già presentato alcune settimane fa durante l’assemblea pubblica convocata sulla Curva dello Sport

    “Abbiamo raggiunto un accordo tra residenti e proprietari della strada sterrata per permettere l’utilizzo di questa strada in attesa che si arrivi a una soluzione migliore per la curva di Sport. Come Comune ci siamo impegnati ad asfaltare un tratto di strada in modo da eliminare le vistose buche oggi presenti”.

    Progettazione definitiva per la rotonda entro il 31 agosto

    Anche la Provincia ha preso dei seri impegni, ovvero quello di raggiungere entro il 31 agosto alla progettazione definitiva e completa dell’intersezione attraverso una rotatoria, a cui verrà data attuazione una volta reperite le risorse economiche necessarie.

    Il sindaco di Calco Stefano Motta

    “Una volta in mano il progetto definitivo potremo bussare alle porte di altri enti, come la Regione, per richiedere fondi e partecipare ai bandi per ottenere finanziamenti” aggiunge Motta, dichiarandosi soddisfatto di un accordo che sembrano ben lontano da poter essere raggiunto solo poche settimane fa.

    Soluzione sperimentale per l’uscita in sicurezza da via San Giorgio entro il 30 settembre

    Villa Locatelli si è anche impegnata a studiare e realizzare una soluzione sperimentale che consente ai residenti a Boffalora e a chi percorre via San Giorgio di uscire in sicurezza in via Nazionale, in modo di ovviare ai rischi e ai pericoli incombenti sui residenti in località Boffalora.