A Lecco arriva Arris, il sistema per la rilevazione rapida degli incidenti

Tempo di lettura: 1 minuto

L’applicativo è stato presentato questa mattina in Prefettura

Lecco è la prima provincia in cui viene sperimentato e successivamente verrà esteso in tutto il territorio regionale

LECCO – Si chiama Arris ed è l’applicativo sviluppato da Prefettura di Lecco e Regione Lombardia per la rilevazione rapida degli incidenti stradali, a supporto delle attività dell’Osservatorio Provinciale per il monitoraggio degli incidenti stradali in attuazione della direttiva del Ministero Interno del 14 agosto 2009.

La presentazione dell’applicativo è stata effettuata questa mattina, venerdì, presso la Prefettura di Lecco da esperti di Lombardia Informatica alla presenza del Prefetto Formiglio, del Direttore Generale alla Sicurezza di Regione Lombardia, Donno, del Sindaco del Comune di Mandello, delle Forze dell’Ordine, della Polizia Stradale, della Polizia Provinciale e delle Polizie Locali.

L’obiettivo è quello di migliorare i sistemi di conoscenza e monitoraggio del fenomeno dell’incidentalità stradale, nonché di favorire la cooperazione degli Enti in attività di prevenzione e contrasto all’incidentalità stradale.

L’applicativo, che potrà essere utilizzato da tutte le forze dell’ordine impegnate sul territorio provinciale nell’attività di infortunistica stradale ed è dotato di reportistica tabellare e cartografica, rientra nell’ambito degli impegni assunti con la sottoscrizione del Patto per la Sicurezza rinnovato nello scorso mese di gennaio.

Lecco è la prima provincia in cui viene sperimentato l’applicativo che potrà essere successivamente esteso a tutto il territorio regionale.