Si arrampicano sui tubi del gas ed entrano in casa, ladri acrobati in via Spirola

Tempo di lettura: 2 minuti

I ladri hanno agito mentre i proprietari erano assenti

Si sono arrampicati fino al 2° piano del condominio sfondando a martellate gli infissi per entrare

LECCO – Si sono arrampicati lungo le tubazioni del gas fino al secondo piano, quindi con l’utilizzo di un martello hanno sfondato gli infissi di una finestra, introducendosi nell’appartamento. E’ successo nella notte tra sabato e domenica in via Spirola, a Lecco. Un’amara sorpresa per i proprietari di casa, una coppia con una bimba di pochi mesi, assente al momento del furto.

“Eravamo via per il weekend – ha raccontato la proprietaria – domenica mattina mio papà, che vive al piano di sotto, è salito per sistemare le piante e si è accorto, infilando le chiavi nella toppa, che la porta era aperta”. I malviventi hanno messo a soqquadro l’appartamento: “Evidentemente cercavano una cassaforte perché era tutto per aria: letto e divano sono stati spostati dalle pareti così come i mobili”. Entrati da una finestra sul retro del condominio che dà sulla ferrovia i ladri se ne sono andati indisturbati usando la porta di ingresso con uno scarso bottino: “Hanno preso dei contanti, 500 euro, e il quadrante di un orologio di scarso valore. Hanno lasciato il pc e altri soldi raccolti in un salvadanaio. Probabilmente erano interessanti solo a oro e contanti”.

Ai proprietari non è rimasto che sporgere denuncia ai Carabinieri: “Pur non avendo rubato cose di valore siamo rimasti spiazzati, evidentemente chi ha compiuto questo gesto ci teneva d’occhio e ha pensato bene di agire approfittando della nostra assenza” hanno concluso.