Lecco. Sparita la targa a ricordo dei repubblichini

Tempo di lettura: 1 minuto

La targa si trovava in via Pascoli, sul muro dello stadio

Già sparita nel 2013, era stata ritrovata pochi giorni dopo dalla Digos

LECCO – Non c’è proprio pace per la targa a ricordo dei sedici repubblichini fucilati dai partigiani il 28 aprile 1945 e posta sul muro dello stadio Rigamonti-Ceppi, in via Pascoli, dove avvenne l’eccidio.

Nei giorni scorsi la targa è stata fatta sparire, così come era già successo nel 2013 quando fu ritrovata qualche giorno dopo dalla Digos. La targa è stata più volte oggetto di vandalismi ed è stata al centro di forti discussioni in ambito politico.

Sempre nei giorni scorsi, sul muro di fronte a dove c’era la targa, così come in altre parti della città, sono comparsi slogan di solidarietà a Vincenzo Vecchi, il black bloc latitante arrestato in Francia in quanto condannato in via definitiva per i disordini avvenuti durante il G8 di Genova nel 2001.