Molesta i passeggeri sul treno, giovane arrestato dalla Polizia

Tempo di lettura: 2 minuti

L’episodio è accaduto domenica sera su un treno della Colico-Lecco

Il giovane insieme ad altri due disturbava i passeggeri, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali

COLICO – Si è concluso con un arresto per resistenza  Pubblico Ufficiale e lesioni personali il concitato intervento della Polizia di Stato avvenuto domenica sera su un treno regionale sulla linea Colico-Lecco. Nei guai un giovane straniero classe 1999.

Il personale della Squadra Volanti è intervenuto, insieme al funzionario di turno della Questura, su chiamata del capotreno intorno alle 19.30 per tre giovani stranieri che continuavano a molestare i passeggeri di un treno regionale sulla tratta Colico-Lecco, particolarmente affollato per la presenza di turisti.

Uno dei tre giovani, dopo aver opposto resistenza al capotreno all’arrivo in stazione, ha cercato di scappare per evitare i controlli della polizia attraversando i binari. Il ragazzo è stato prontamente raggiunto dagli agenti: dopo una violenta colluttazione è stato ammanettato. Due poliziotti sono rimasti feriti: uno ha riportato una contusione ed escoriazioni alla mano e al sopracciglio mentre l’altro una contusione al ginocchio e allo zigomo. Entrambi hanno avuto una prognosi di 2 giorni.

Una volta identificato il giovane, E.M., di nazionalità nigeriana, è stato tratto in arresto per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. Nella mattinata di oggi, presso il Tribunale di Lecco, ha avuto luogo il processo direttissimo dove l’arresto è stato convalidato. Nei confronti del ragazzo è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa di giudizio.