Rapina nel bosco della droga, 23enne evaso dai domiciliari: ri-arrestato

Tempo di lettura: 1 minuto
L'intervento della Polizia a settembre nel bosco tra Lecco e Ballabio

Evaso dai domiciliari l’autore della rapina con sparo nel bosco, ritrovato a Lecco dai Carabinieri e arrestato

Ora il giovane è in carcere a Pescarenico

LECCO / INTROBIO – Era stato arrestato nel settembre scorso dopo essere stato rintracciato e riconosciuto l’autore della violenta rapina nel bosco al confine tra Lecco e Ballabio, nella quale era stato esploso un colpo di pistola che aveva ferito un 18enne marocchino: Hetem Mevljan 23enne di origine macedone, da marzo aveva evaso di domiciliari ed stato fermato lunedì dai carabinieri a Lecco.

Gli uomini dell’Arma, impegnati in servizio di controllo del territorio, lo hanno individuato e tratto in arresto mentre si trovavano nel rione di Santo Stefano.

Hetem Mevljan era ai domiciliari a Introbio, dove risiede, dallo scorso gennaio per scontare una pena di quattro anni a seguito di quella rapina. La Procura, il 2 aprile aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Ora il 23enne è stato associato alla Casa Circondariale di Lecco, a disposizione della Autorità Giudiziaria.