Si aggrappa al treno e tenta di raggiungere il macchinista, arrestato un 41enne

Tempo di lettura: 1 minuto

Arrestato a Lecco dalla Polfer dopo aver aggredito gli agenti

Il 41enne, italiano, era stato protagonista poco prima di un litigio nella stazione di Osnago

LECCO – Gli agenti della Polizia Ferroviaria lo hanno fermato al suo arrivo nella stazione di Lecco perché, poco prima, nella stazione di Osnago, era stato protagonista di un litigio. Un individuo, durante un litigio con un’altra persona, sulla banchina della stazione di Osnago, si è sporto pericolosamente sulla massicciata, costringendo il macchinista a
fermare il convoglio prima della zona prevista.

Dopo la ripartenza del treno, il macchinista si è accorto che il soggetto si era aggrappato alla maniglia di una porta del treno e che stava cercando di raggiungerlo per obbligarlo a fermare il convoglio. Non ci è riuscito solo perché il macchinista si trovava nella cabina di guida chiusa a chiave.

All’arrivo nella stazione di Lecco, gli agenti della Polfer hanno intercettato l’uomo, un cittadino italiano di 41 anni che, da subito, ha inveito contro gli operatori ingaggiando quindi una violenta colluttazione tanto che si è reso necessario l’ausilio di una “Volante” della Polizia.

Il soggetto è stato quindi arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, interruzione di pubblico servizio e per danneggiamento in quanto ha strappato le tendine dell’Ufficio di Polizia Ferroviaria.