Merate, il messaggio del sindaco: “In un giorno registrati 14 morti”

Tempo di lettura: 1 minuto

Sono salite a 88 le persone contagiate. Una settantina quelle in sorveglianza attiva

Panzeri: “Troppa gente in giro in piazza. Mi sono permesso di redarguire chi esce con una semplice scusa”

 

MERATE – “Restate a casa. Non è il momento di abbassare la guardia”. E’ diretto il messaggio lanciato ieri sera, giovedì, dal sindaco Massimo Panzeri durante un video messaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook per aggiornare la cittadinanza sui casi accertati di contagio da covid 19 in città. 88 le persone risultate positive al tampone e olter 70 quelle sottoposte al regime della sorveglianza attiva.

Numeri in crescita così come, purtroppo, quello dei morti: “Solo oggi (ieri, ndr) abbiamo registrato 14 morti. Non tutti residenti a Merate visto che nel nostro elenco figurano anche le persone decedute all’ospedale residenti anche fuori città. Ma il dato ci deve fare riflettere”. Proprio alla luce di un trend che non sembra affatto diminuire, Panzeri si è permesso di redarguire personalmente ieri diverse persone trovate in piazza a fare delle piccole compere: “Non bisogna trovare delle scuse per uscire, ma restare in casa. E’ l’unica medicina che abbiamo per fermare il contagio”.