Garlate in lutto per la morte di Piergiorgio Dell’Oro: “Era l’anima del paese”

Tempo di lettura: 1 minuto

Garlate piange Piergiorgio Dell’Oro, anima e punto di riferimento del paese

Il ricordo del sindaco Conti: “Una persona speciale, è stato un punto di riferimento per me e per tanti giovani”

GARLATE – “E’ stato un punto di riferimento per me e per tanti giovani di Garlate”. Dopo la scomparsa di don Enrico Panzeri, un altro lutto ha colpito Garlate.

E’ il sindaco Giuseppe Conti a ricordare Piergiorgio Dell’Oro, classe 1944, morto nelle scorse ore: “Era una persona speciale dal punto di vista personale, nonostante avesse qualche anno in più di me siamo cresciuti assieme. Punto di riferimento dell’oratorio e della vita associativa ha contribuito alla mia crescita e a quella di tanti giovani” ricorda il sindaco.

Per oltre vent’anni dipendente del comune era una persona molto conosciuta in paese. “Era l’anima di Garlate – continua -. Sua l’intuizione e la realizzazione dei ‘Giochi della Gioventù’, sua la regia di tante iniziative in oratorio e in paese”.

Ad ogni manifestazione Piergiorgio Dell’Oro era presente, come organizzatore o come “semplice fotografo”: “Aveva un grande amore per Garlate: era una persona precisa e metodica, conservava tutti i fatti e le notizie. Era una vera e propria memoria storica, con lui se ne va un pezzo del paese. Lo ricorderemo davvero con tanta riconoscenza e gratitudine per ciò che ha saputo dare a Garlate”.

Piergiorgio Dell’Oro lascia la moglie Anna Maria e le figlie Elena e Valentina. I funerali saranno celebrati venerdì 17 maggio alle ore 16.30 nella chiesa parrocchiale di Garlate.