Polizia Ferroviaria: oltre 4500 treni scortati questa estate, 84 arresti

    Tempo di lettura: 2 minuti

     

    MILANO – Circa 6970 servizi di vigilanza negli scali ferroviari, 2003 scorte viaggiatori a bordo treno, 4597 treni scortati, 1669 pattugliamenti lungo le linee ferroviarie, 560 servizi antiborseggio, 14 pattuglioni straordinari, 93 proposte per provvedimenti di polizia, 17 minori rintracciati, 76 persone accompagnate in ufficio per controllo, 20.291 persone controllate, 621 persone denunciate, di cui 340 stranieri, 84 arrestati per reati di vario genere, di cui 65 stranieri, 517 contravvenzioni elevate, di cui 361 al regolamento ferroviario, 93 persone sanzionate in applicazione del cd. Daspo urbano, di cui 14 con Foglio di via obbligatorio del Questore: sono i numeri dell’attività estiva della Polizia Ferroviaria

    Nell’ambito dei controlli dei furti di rame, sono stati controllati 193 rottamai, 254 persone identificate, 2 persone indagate, 10 le sanzioni amministrative per un totale di 27.766,67 euro.

    “La presenza di impianti di videosorveglianza si è dimostrata particolarmente efficace nella conclusione positiva di diverse attività investigative” spiegano gli agenti.

    Tra le operazioni di maggiore risalto, la denuncia di quattro ladre che avevano sottratto una borsa ad una turista indonesiana contenente la somma di 14.000 euro.

    Sempre la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer ha arrestato due cittadini stranieri per estorsione ai danni di un cittadino libico al quale, per restituire importanti documenti allo stesso sottratti alcuni giorni prima, avevano chiesto la somma di 1.500 euro

    Una donna, aggredita da uno spasimante nella stazione di Milano Centrale, è stata salvata dall’intervento di una pattuglia Polfer e ha raccontato, disperata e tra le lacrime, di essere perseguitata da due anni dall’uomo, che viene così arrestato per “atti persecutori” mentre si trovava a bordo di un treno, da parte della Polfer di Brescia.

    Fermato anche un cittadino pakistano trovato in possesso di ben 3,5 kg. di hashish e un nigeriano che aveva aggredito sessualmente una ragazza nella stazione di Milano Garibaldi.

    Diversi anche gli interventi di soccorso pubblico, tra i quali si evidenziano il ritrovamento di una persona anziana dalla Polfer di Varese, la cui scomparsa era stata già denunciata, affetta da demenza senile ed in stato confusionale che, a seguito di ricerche, veniva affidata alla figlia.

    L’intervento, rapido delle pattuglie Polfer ha permesso ad un padre in partenza per le vacanze, di ritrovare il figlio minore, poco prima accidentalmente smarritosi nell’affollatissima stazione di Milano Centrale.