Sgambata de Castel 2019. Vincono Riccardo Ciresa e Elena Caliò

    Tempo di lettura: 3 minuti

    La pioggia non ferma la Sgambata de Castel

    Primi della gara extreme Riccardo Ciresa e Elena Caliò

    LECCO – Non si sono lasciati spaventare dalla pioggia battente i runner della Sgambata de Castel, la corsa fra le vie del rione lecchese giunta alla sua settima edizione.

    Riccardo Ciresa, primo al traguardo

    Tre i tracciati, per accontentare tutti, i primi a partire, alle 15 dall’oratorio di Castello, i corridori extreme, che hanno macinato 10km su un terreno misto città-montagna, e quelli della mini, 3 km.

    La gara extreme partendo dall’oratorio si è spinta al Rione Santo Stefano, per risalire il sentiero 53 fino a Rancio e Laorca, per poi scendere, passando da Malavedo, a San Giovanni e tornare di nuovo a Castello, all’arrivo.

    I primi tre classificati: Riccardo Ciresa, Marco Pennati e Felice Piantaniga

    Riccardo Ciresa, in 48′ 17” 72 è stato il primo a tagliare il traguardo, seguito da Marco Pennati al nastro d’arrivo in 48′ 34” 77. Felice Piantaniga terzo in 50′ 07” 61. Al femminile, invece, Elena Caliò, prima all’arrivo battendo le avversarie.

    Elena Caliò, prima donna all’arrivo

    A vincere la Sgambata Mini è stato Nicolò Montanari (12” 58′ 14), seguito da Lorenzo Bonasio (13” 08′ 39) e da Andrea Cesana (14” 08′ 00).

    I primi tre classificati della Sgambata mini: Nicolò Montanari, Loronzo Bonasio e Andrea Cesana

    Novità dell’edizione 2019 anche un percorso per le famiglie ed i bimbi con tappe teatrali curate da La Compagnia del Domani attraverso il mondo di “Alice e la Sgambata delle Meraviglie”. Tra i cortili, chiostri ed i piazzali c’erano il Cappellaio Matto, lo Stregatto, la Regina di cuori e tutti i loro folli compagni di avventure.

    DI SEGUITO LA GALLERIA FOTOGRAFICA: