Malgrate, cinque giovani denunciati per la rissa sul lungolago

Tempo di lettura: 1 minuto

Dettata dalla gelosia la lite finita in parapiglia sul lungolago a Malgrate

Cinque giovani denunciati, identità ricostruite grazie alle immagini delle telecamere

VALMADRERA – Un’ex fidanzata seduta al tavolo con un altro gruppo di ragazzi: questo sarebbe stato il motivo della lite degenerata in rissa la scorsa settimana sul lungolago di Malgrate.

Un video aveva immortalato l’accaduto (leggi qui). Le indagini, realizzate dai carabinieri di Valmadrera, hanno chiuso il cerchio su cinque giovani che sono stati denunciati. Utili a ricostruire l’identità dei ragazzi (fuggiti prima dell’arrivo delle forze dell’ordine) si sono rivelate le immagini delle videocamere di sorveglianza della zona.

Agli accertamenti ha collaborato la Polizia Locale di Malgrate-Valmadrera-Oliveto che ha spiccato un provvedimento di chiusura temporanea di cinque giorni per il locale; sempre dalle immagini delle videocamere, infatti, sarebbe emerse situazioni di assembramento dei clienti ai tavoli esterni, prima che si scatenasse la rissa.