Rapina e furto aggravati, 21enne ai domiciliari

Le indagini dei Carabinieri di Valmadrera hanno permesso di identificare un giovane di Cesana Brianza, autore di alcuni episodi di rapina e furto avvenuti tra agosto e settembre

CESANA BRIANZA – I Carabinieri del Comando Provinciale di Lecco hanno arrestato M.S.A.A., ventunenne di Cesana Brianza, per i reati di rapina aggravata e furto aggravato. Il provvedimento è giunto a conclusione delle indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Valmadrera a seguito di diversi episodi denunciati nei mesi scorsi tra Malgrate e Cesana Brianza.

Il primo risale al 6 agosto scorso quando un 14enne che si trovava nel parchetto vicino a via Ugo Foscolo era stato aggredito dal 21enne con pugni, calci e schiaffi e derubato del marsupio che conteneva uno smartphone e pochi euro.

La mattina dell’8 settembre M.S.A.A. si era invece reso responsabile di un furto di bicicletta a pedalata assistita del valore di 5 mila euro, avvenuto fuori da un supermercato di Cesana Brianza. Erano stati i Carabinieri di Valmadrera, giunti sul posto, ad individuare il responsabile del furto grazie alle immagini registrate dalla telecamera di videosorveglianza.

L’immediata perquisizione domiciliare ha permesso ai militari di rinvenire la bicicletta sottratta, ma non solo: in casa del 21enne è stato anche ritrovato un motorino “Fantic Motor” che, al termini degli accertamenti, risultava essere stato rubato qualche settimana prima a Malgrate. In quella circostanza il giovane era stato aiutato da un minorenne, di qui l’aggravante. La refurtiva è stata consegnata ai legittimi proprietari.

Nella giornata di ieri, mercoledì 9 gennaio, l’indagato è stato interrogato dal GIP del Tribunale di Lecco. A suo carico è stata confermata la misura degli arresti domiciliari.