farmacia valmadrera dott. valli (1)

VALMADRERA – “Lo avevamo detto al Comune, quell’attraversamento è pericoloso”. A parlare è il dott. Paolo Valli della farmacia San Valerio, posta all’incrocio tra via Roma e via XXV Aprile, luogo della tragedia avvenuta mercoledì mattina a Valmadrera.

Proprio dalla farmacia usciva Gabriella Cadenazzi, la 76enne morta travolta da un camion in prossimità delle strisce pedonali poste di fronte al negozio di medicinali (vedi articolo).

il dott. Paolo Valli della farmacia San Valentino
il dott. Paolo Valli della farmacia San Valerio

“La conoscevamo bene, era nostra cliente da anni, veniva spesso qui – ha spiegato con immenso dispiacere il dott. Valli – conoscevamo i familiari li abbiamo avvisati noi dell’accaduto. In questo caso è stata forse una disgrazia, ma ne sono successi parecchi di incidenti su queste strisce pedonali”.

Non a caso il farmacista aveva segnalato il fatto con una lettera al Comune: “La pericolosità è data dall’attraversamento contemporaneo di auto e pedoni, quando diventa verde per i pedoni anche le auto che giungono da via XXV Aprile possono svoltare verso via Roma, a volte a velocità sostenuta e capita che non vedano il passante sulle strisce. Abbiamo denunciato la situazione all’amministrazione comunale più di un anno fa”.

La scena  dell'incidente in cui ha perso la vita una 76enne di Malgrate
La scena dell’incidente in cui ha perso la vita una 76enne di Malgrate