Grignetta. Sbagliano il sentiero, cala la sera e dopo 5 ore di cammino chiamano i soccorsi

Tempo di lettura: 1 minuto
L'elisoccorso di Como, con a bordo i due giovani escursionisti, atterrato sulla piazzola del Bione, sede della Stazione del Cnsas di Lecco

Disavventura ieri sera, martedì, per due giovani escursionisti

Recuperati dall’elisoccorso di Como alle 21 circa. Avrebbero dovuto trascorrere la notte al bivacco Ferrario in cima alla Grignetta

PIANI RESINELLI – Sono partiti da Milano con destinazione il bivacco Ferrario (2184 m) in vetta alla Grignetta (Grigna Meridionale) dove avrebbero dovuto trascorrere la notte, ma un errore di orientamento li ha messi in seria difficoltà, a tal punto che è servito l’intervento dell’elisoccorso per metterli in salvo.

La disavventura dei due escursionisti, un ragazzo di 21 anni e una ragazza di 20, è iniziata alle 14 del pomeriggio, quando si sono incamminati lungo il sentiero Cermenati. Giunti al bivio con il sentiero che va verso i Magnaghi, i due avrebbero abbandonato erroneamente il Cermenati per poi infilarsi lungo il canalone Porta.

Dopo cinque ore di salita difficoltosa, visto anche l’itinerario impervio, sono sbucati in prossimità del canalino Federazione alle 19 circa. A quel punto, forse stanchi, impauriti e non pratici di quella zona della Grignetta dato che la vetta ormai era vicinissima, hanno preferito desistere chiamando i soccorsi.

Ed è cosi che da Como è decollato l’elisoccorso che ha sorvolato la zona riuscendo ad individuare i due giovani escursionisti che sono stati recuperati e elitrasportati, sani e salvi, alla stazione del Soccorso Alpino di Lecco al Bione quando ormai erano le 21.45.