Perledo. Runner scomparso: seconda giornata di ricerche senza esito

Tempo di lettura: 2 minuti
Alessandro Spada, capo stazione Valsassina - Valvarrone del Soccorso Alpino

Al lavoro Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza e Carabinieri

Domani, giovedì, le ricerche riprenderanno a partire dalle 7

PERLEDO – Seconda giornata di ricerche senza esito per la task force di soccorritori che da martedì pomeriggio stanno cercando l’uomo di circa 60 anni, residente a Perledo, che non ha fatto più ritorno a casa dopo essere uscito per un allenamento di corsa.

“Abbiamo battuto la zona che da Sasso di S. Defendente va verso Parlasco – spiega Alessandro Spada capo stazione della Stazione Valsassina – Valvarrone del Soccorso Alpino – Abbiamo anche perlustrato la forra di Tartavalle da Taceno fino alla foce del torrente Pioverna ma non abbiamo avuto alcun esito”.

28 i volontari del Soccorso Alpino della Stazione Valsassina – Valvarrone impegnati nella prima giornata di ricerche (lunedì) coadiuvati da un elicottero del 118, ricerche che sono iniziate alle 15.30 e si sono concluse alle 2 di notte.

“Oggi – prosegue Spada dalla base operativa allestita presso il comune di Parlasco – i nostri volontari impiegati nelle ricerche sono stati 20, ai quali si sono aggiunti altri 5 volontari della XIX Delegazione Lariana del Cnsas, 12 Vigili del Fuoco e 5 uomini della Guardia di Finanza. Abbiamo ripercorso gli ipotetici itinerari compiuti dall’uomo, partendo da Bologna, frazione in cui risiede. Abbiamo battuto strade e sentieri dove presumibilmente si ritiene possa essere transitato, purtroppo senza avere alcun riscontro”.

A supporto delle ricerche via terra sono giunti anche un elicottero dei Vigili del Fuoco e uno della Guardia di Finanza per una perlustrazione della zona dall’alto.

“Sappiamo che è un atleta con un buon allenamento quindi la distanza che ha compiuto potrebbe essere notevole – conclude Spada – Quindi domani, alle 7, le ricerche riprenderanno con una squadra di 25 persone composta da volontari del Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza. Allargheremo la zona delle ricerche estendendola alla frazione di Comasira, Vendrogno e Taceno. Un ringraziamento a tutti per il lavoro che stanno svolgendo ed anche ai Carabinieri di Bellano e Margno per il supporto fornito”.