Tragedia a Giumello. Cade col parapendio, muore 31enne

Tempo di lettura: < 1 minuto
elisoccorso milano

L’incidente avvenuto nei pressi dell’Alpe Chiaro

Il giovane, per cause ancora al vaglio dei Carabinieri, sarebbe caduto da un’altezza di circa 40 metri che non gli ha lasciato scampo

VENDROGNO – Non c’è stato scampo per il 31enne, originario di Arezzo, che nel pomeriggio di oggi, domenica, per cause ancora al vaglio dei Carabinieri, avrebbe perso il controllo della sua vela che si sarebbe chiusa, finendo per farlo precipitare al suolo.

La tragedia si sarebbe consumata alle 15.00 circa di oggi, domenica, in zona Alpe Chiaro sul monte Muggio, poco distante dall’Alpe Giumello.

Stando alle informazioni emerse, alcuni testimoni avrebbero visto il parapendista precipitare con la sua vela da un’altezza stimata di circa 40 metri. Una caduta fatale che non gli ha lasciato scampo.

Immediata la chiamata ai soccorsi, con l’arrivo sul posto dell’elisoccorso alzatosi in volo da Sondrio e dei Carabinieri che stanno indagando sull’accaduto.

Appurato il decesso del giovane 31enne da parte del personale medico, la salma è stata recuperata con l’elisoccorso, quindi portata alla stazione del Soccorso Alpino al Bione, da qui è stata trasferita alla camera mortuaria dell’ospedale di Lecco.