A Pasturo torna il premio internazionale di letteratura dedicato ad Antonia Pozzi

Tempo di lettura: 1 minuto

PASTURO – Anche quest’anno si rinnova il premio internazionale di letteratura “Per troppa vita che ho nel sangue”, dedicato alla poetessa Antonia Pozzi. Giunto alla sua quarta edizione per l’anno 2020, il concorso, con scadenza 20 febbraio 2020, è aperto ai cittadini italiani e stranieri e si articola in quattro sezioni: poesia edita e inedita – narrativa inedita – videopoesia – saggistica, dedicata ad Antonia Pozzi.

Il premio è ideato dalla poetessa Caterina Silvia Fiore, col patrocinio del Comune di Pasturo e del Comune di Roseto degli Abruzzi – che assegnerà il prestigioso riconoscimento della Rosa d’Argento all’autore, o autrice, che si distinguerà per il proprio lavoro in ambito culturale e sociale – e con la sponsorizzazione delle associazioni culturali Euterpe – Verbumlandiart (cenacolo internazionale) – La reve et la vie e la casa editrice La strada per Babilonia, che metterà in palio un contratto di edizione gratuito.

La giuria sarà composta da giornalisti, saggisti e poeti del panorama letterario nazionale. La cerimonia di premiazione si terrà sabato 20 giugno 2020 alle ore 15 presso la sala del cine-teatro “Bruno Colombo” di Pasturo.