La Nostra Famiglia: passo indietro sul contratto, vittoria dei lavoratori

Tempo di lettura: 1 minuto

Sospesa la modifica del contratto che era stata decisa da La Nostra Famiglia

I sindacati fermano le mobilitazioni, ora si può ritornare al confronto

BOSISIO –Dopo giorni di mobilitazione di sindacati e lavoratori, è arrivata ieri la decisione de La Nostra Famiglia:

”La delegazione della Nostra Famiglia ha comunicato che, nella serata di lunedì, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di sospendere la modifica del contratto nazionale per tutto il personale in forza al 31.01.2020. Conseguentemente le buste paga che verranno emesse il 10 Marzo, paganti Febbraio, manterranno l’applicazione del Contratto Nazionale Aiop – Aris Sanità Privata”.

Era ciò che sindacati e lavoratori auspicavano. Lo hanno riferito martedì da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl a margine dell’incontro con i referenti dell’associazione sulla modifica dell’applicazione del contratto nazionale, che unilateralmente era stata comunicata dalla parte datoriale, lo scorso 27 gennaio.

Il passo indietro c’è stato, ora per i sindacati si può tornare a trattare. “Alla luce del nuovo percorso concordato sono momentaneamente sospese tutte le iniziative di mobilitazione in atto” fanno sapere.

“Resta aperto – ricordano dai sindacati – il problema per il personale che è stato assunto dal 1 febbraio 2020 al quale, nonostante la nostra richiesta, al momento si continuerà ad applicare il Ccnl ARIS Rsa e Centri di Riabilitazione. Per questo personale l’Associazione si è impegnata, sin da ora, ad applicare la stessa soluzione che verrà individuata al termine del confronto per tutto il personale”.