Cassa integrazione straordinaria per i lavoratori di Pozzoli Food

Tempo di lettura: 1 minuto

163 lavoratori lombardi tirano un primo sospiro di sollievo

“Le famiglie avranno un’entrata economica che manca da tempo”

LECCO – E’ stata decretata dal ministero del Lavoro la cassa integrazione straordinaria per cessazione aziendale per i 163 dipendenti lombardi ancora in forza a Pozzoli Food spa, con decorrenza dal 1 febbraio 2020 al 31 gennaio 2021.
Negli ultimi anni, l’azienda della  Brianza si è ingrandita, arrivando a diciotto punti vendita in regione, tra cui anche quello a Lecco città.

In attesa di conoscere l’esito della domanda di concordato preventivo presentata dall’azienda il 30 dicembre 2019, con la speranza che uno o più compratori manifestino il loro interesse ad acquisire i 18 punti vendita a marchio Pozzoli, attualmente tutti chiusi, i 163 lavoratori lombardi possono tirare un primo sospiro di sollievo.

“La cassa integrazione era stata firmata dalle organizzazioni sindacali il 10 marzo scorso con il ministero e da allora eravamo in attesa del decreto ministeriale che ne ufficializzasse l’approvazione e il conseguente pagamento ai lavoratori da parte dell’Inps – ha fatto sapere la Cgil Como -. Finalmente, il decreto è arrivato e verrà tempestivamente trasmesso all’Inps consentendo alle famiglie di ricevere un’entrata economica che manca da tempo visto che l’ultimo stipendio per la maggior parte di loro è stato quello di gennaio. Confidiamo che il pagamento arrivi il prima possibile e come organizzazioni sindacali ci attiveremo presso le sedi Inps competenti al fine di garantire celermente la cassa integrazione ai lavoratori”.