Contratto nazionale scaduto per i poliziotti, la Cgil Lecco: “Promesse non mantenute”

Tempo di lettura: 1 minuto

Mobilitazione della Silp Cgil anche a Lecco in rappresentanza degli operatori di Polizia

“Dal Governo solo spot elettorali, nessun tavolo aperto con i sindacati”

LECCO – “Niente rinnovo contrattuale per gli operatori di Polizia: solo 6 euro lordi a testa come automatismo”. Anche il SILP CGIL di Lecco ha aderito alla manifestazione indetta dalla Segreteria Nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica e ricordare al Governo il mancato adeguamento del contratto per le Forze di polizia, scaduto da quattro mesi.

Il sindacato sottolinea che non sono stati ancora discussi inoltre temi importanti che riguardano la “coda contrattuale” e la parte normativa relative al vecchio contratto.

“Appare evidente – dicono dalla Silp Cgil – che agli spot elettorali di questo Governo non corrisponde un’azione sinergica sulla sicurezza, mortificando altresì le lavoratrici e i lavoratori in divisa della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria, a causa dell’inerzia dell’Esecutivo, il cui Ministro dell’Interno, sempre a fini propagandistici, sfoggia la divisa della Polizia di Stato e di altri Corpi dello Stato, con la stessa disinvoltura con la quale non intende neanche aprire i tavoli alle Organizzazioni sindacali per i dovuti riconoscimenti economici”.

“Il lavoro prezioso che viene svolto quotidianamente dalla Polizia di Stato e dalla Polizia Penitenziaria a tutela dei cittadini – concludono non può essere svilito e merita di essere valorizzato nelle condizioni di vita, di lavoro e di progressione economica”.