Dal 2022 cambia il segnale digitale. Bonus per l’acquisto di nuove Tv

Tempo di lettura: 1 minuto

Entro due anni lo switch off dell’attuale ditale terrestre

Per molti saranno necessari nuovi apparecchi tv o un decoder

LECCO – Novità in vista per l’elettrodomestico più amato dagli italiani: entro il 2022 cambierà il segnale di trasmissione dei canali televisivi, con il passaggio dall’attuale digitale terrestre (Dvb-T1) ad un nuovo standard (Dvb-T2), che diventerà l’unico fruibile.

La transizione, da un lato, migliorerà la ricezione degli apparecchi e servirà a fare spazio, sulle vecchie frequenze, alle reti mobili di nuova generazione (5G)

Le televisioni più recenti sono già predisposte per ricevere il nuovo segnale, quelle comprate prima del 2017 invece è probabile che non siano compatibili e quindi sarà necessario sostituirle oppure dotarle di un decoder.

Proprio per questo già l’allora governo Gentiloni aveva predisposto risorse per 151 milioni di euro da destinare a bonus (in media circa 50 euro) per l’acquisto di nuove televisioni. Fondi che il Ministero sarebbe intenzionato ad incrementare con un nuovo decreto che, da dicembre, ufficializzerà il bonus.