Oltre 760.000 euro il risparmio dei cittadini, per 7.655.129 litri totali di acqua erogati dal 2012

“Utilizzare le casette dell’acqua con costanza per vivere in maniera meno impattante”

LECCO – Correva l’anno 2012 quando a Lecco furono attivate le prime casette dell’acqua, per promuovere l’utilizzo dell’acqua pubblica: un’acqua di qualità, naturale e frizzante, controllata e sicura, microfiltrata, declorata, sterilizzata e raffreddata.

Sei casette sul territorio

Oggi i distributori installati su tutto il territorio comunale sono sei: alle Caviate in Lungolario Piave, a San Giovanni in via Sora, al “Villaggio” in via Magenta, a Rivabella in piazza delle Nazioni, in centro a Lecco in via Nullo e a Maggianico in via Gondola.

In questi anni le casette dell’acqua hanno contribuito a ridurre l’impatto ambientale portando benefici in termini di sostenibilità, con la riduzione dell’utilizzo della plastica, della sua produzione e del suo trasporto, con meno rifiuti da smaltire, oltre che un risparmio economico per tutti i cittadini. Numerosi sono infatti gli utenti che usufruiscono di questo servizio in città.

L’assessore Alessio Dossi

“Tante volte ci domandiamo cosa possiamo fare nel concreto per dare una mano all’ambiente, quali sono i piccoli gesti quotidiani che possiamo mettere in pratica – – afferma l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco Alessio Dossi -. Quello di utilizzare le casette dell’acqua con costanza è proprio uno di quei gesti, che ci permettere di vivere in maniera meno impattante per l’ambiente. Sono infatti i piccoli gesti di ognuno, e stiamo lavorando anche per costruire un’iniziativa estiva che li riassuma e li mostri un po’ tutti, che poi costruiscono un tessuto sociale che sa essere in equilibrio con l’ambiente in cui vive”.

I dati dal 2012 a oggi

I dati raccolti dal 2012 confermano il trend positivo di questo progetto attivato sul nostro territorio comunale: oltre 760.000 euro il risparmio economico dei cittadini, per 7.655.129 litri totali di acqua erogati, 5.103.419 le bottiglie di plastica da 1,5 litri non prodotte e 204.307 kg di plastica risparmiata, con 408.274 kg di petrolio non consumato, 469.515 kg di CO2 non emessa e 3.572.394 litri di acqua non utilizzata. Benefici che derivano anche dal mancato trasporto su gomma con 510 viaggi di trasporto evitati, 135.351 litri di carburante e 756.133 kg di CO2 risparmiati (I DATI DELLE CASETTE DELL’ACQUA).

Dove acquistare le tessere

I distributori accettano monete oppure la tessera acquistabile presso l’edicola Buratti Angela di viale Adamello 1, l’edicola di via Redipuglia 24, il panificio Ciresa di via Capodistria 18, i Servizi Artimedia di via Raffaello 8, il Sunflowers Cafè di Lungolario Cesare Battisti 2, l’edicola dell’Ospedale Manzoni e l’edicola cartoleria La Torretta di corso Emanuele Filiberto 60. Il costo dell’acqua, naturale o frizzante, è di 5 centesimi al litro; mezzolitro costa 0,025 euro.