Dalle 11 i dipendenti della Maggi Catene presidiano l’ingresso dell’associazione datoriale

L’occasione è l’incontro in Confindustria tra sindacati e azienda

LECCO / OLGINATE – E’ il terzo giorno di sciopero per i lavoratori della Maggi Catene: da martedì’ i dipendenti protestano per chiedere le modifiche al piano concordatario redatto dall’azienda che metterebbe a rischio il Tfr destinato ai fondi pensionistici dei dipendenti.

In via Caprera, sede di Confindustria Lecco, i dipendenti hanno effettuato un presidio in mattinata. Presenti anche Polizia di Stato e Polizia Locale per garantire l’ordine.  Nella sede dell’associazione sindacale, alle 11, è iniziato il confronto tra sindacati e azienda.

Seguiranno aggiornamenti.