Husqvara, il Ministero concede la cassa integrazione per gli 81 lavoratori

Tempo di lettura: 1 minuto

Obiettivo centrato nell’incontro a Roma tra sindacati, azienda e Mise

Cassa integrazione straordinaria per gli 81 lavoratori di Husvquarna

VALMADRERA – Buone notizie per gli 81 dipendenti di Husqvarna a Valmadrera. Nella mattinata di lunedì, infatti, è stato firmato l’accordo per la cassa integrazione straordinaria negli uffici del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali a Roma.

Al tavolo erano presenti le rsu, i rappresentanti di Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm, Confindustria, Regione Lombardia e i rappresentanti della multinazionale svedese.

“È prevista anche l’istituzione di politiche attive per ricollocare i lavoratori – afferma Fabio Anghileri, componente della segreteria Fiom Cgil Lecco –. Attraverso un advisor messo in campo dall’azienda ci potrebbe essere la possibilità di trovare realtà che vogliano reindustrializzare o portare avanti il lavoro dell’attuale società”.

I sindacati hanno anche “sollecitato l’azienda a presentare tutte le domande del caso nel più breve tempo possibile”.

“Grazie all’impegno proficuo ed al pesante sacrificio, di un mese di presidio dei cancelli d’ ingresso dell’azienda, i lavoratori hanno ottenuto un ottimo risultato – commenta Pier Angelo Arnoldi della Fim Cisl – nulla era scontato e sicuro, ma insieme siamo riusciti a tutelare i mesi futuri di lavoratori e lavoratrici. Ora via alle politiche attive, ai percorsi di possibile reindustralizzazione e di possibile ricollocazione”.