Coronavirus, riapre ai turisti parte del duomo di Milano

Tempo di lettura: 1 minuto
Foto tratta da Wikipedia

MILANO – Il Duomo di Milano, simbolo della città, riaprirà, seppur in maniera ridotta, le sue porte ai turisti. La notizia è stata comunicato dall’assessore al Welfare Giulio Gallera durante la conferenza stampa che si è tenuta nel pomeriggio in Regione. La riapertura, richiesta dalla Veneranda Fabbrica del Duomo, avverrà  in maniera contingentata e gestita. In particolare riguarderà il portone mediano sud e le terrazze. Come noto, il Duomo era stato chiuso a seguito delle misure emergenziali prese per contenere il diffondersi del coronavirus. Funzioneranno solo le biglietterie online.

Nessuna novità invece per ora sul fronte della celebrazione delle messe. Domenica, l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini presiederà alle 11 dalla Cripta del Duomo di Milano la celebrazione eucaristica della “Domenica di inizio Quaresima”. La messa sarà trasmessa in diretta su Tgr Lombardia – Rai3 per tutto il territorio regionale a partire dalle ore 11. L’iniziativa, che non ha precedenti, è nata per ottemperare alle misure emanate dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, di concerto con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, in merito all’emergenza epidemiologica da Codiv-19.