Soccorso alpino. Tanti interventi sabato, 44enne di Lecco si sente male in Val Viola

Tempo di lettura: < 1 minuto
Foto d'archivio

SONDRIO – Una giornata di interventi quella di ieri, sabato, per i tecnici della VII Delegazione Valtellina Valchiavenna del Soccorso alpino. Per la Stazione di Bormio, in due operazioni distinte soccorsi due sci-alpinisti, uno a Valdisotto, in località Le Motte, per trauma a una gamba riportato da un uomo di 42 anni di Milano, l’altro in Val Viola, sotto il Lago di Forbesana, per l’infortunio di un uomo, con una distorsione a un ginocchio. Sempre in Val Viola, intervento per un uomo di Lecco di 44 anni, che ha avuto un malore in località Palueta. Sul posto le squadre e gli elicotteri e le équipe di elisoccorso di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza), oltre al Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza.

Altro intervento sul Pizzo Tre Signori anche per la Stazione di Morbegno, dopo quello svolto in mattinata a Delebio dove un escursionista 40enne della Brianza è scivolato riportando un trauma alla spalla mentre percorreva il Sentiero del Viandante. Sul Pizzo Tre Signori uno sci-alpinista è caduto e ha avuto un trauma a un ginocchio, mentre si trovava nei pressi del rifugio Falc. Si sono attivate le squadre ma poi l’uomo è stato raggiunto dall’elisoccorso di Bergamo, che lo ha portato in ospedale. Allertamento da parte di Soreu delle Alpi anche per la Stazione di Madesimo, insieme con il Sagf, per uno sci-alpinista con probabile lussazione a una spalla nella zona del Lago degli Andossi, oltre i duemila metri di quota. Intervento risolto dall’elisoccorso.