Covid. A Merate chiuso l’istituto Vigano, la situazione nelle scuole

Tempo di lettura: 2 minuti

 

Da domani tutti gli studenti della scuola superiore seguiranno le lezioni a distanza

Crescono i casi di positività al Covid tra gli studenti: la situazione nelle scuole

MERATE – Lezione a distanza per tutti gli studenti dell’istituto superiore Viganò di Merate. E’ la drastica decisione a cui è arrivata la preside Manuela Campeggi a seguito dell’aumento di casi di positività al covid 19 tra studenti e operatori scolastici all’interno della scuola superiore di via dei Lodovichi.

Sono 14 gli studenti risultati finora positivi al covid, a cui vanno aggiunti 3 professori per un totale di 6 classi i cui studenti sono tenuti a osservare la quarantena. Numeri significativi che hanno fatto optare per la scelta di attivare per tutti gli studenti la didattica a distanza visto che, oltre alla questione di sicurezza sanitaria, nei prossimi giorni, sono in programma anche gli interventi di sistemazione degli spazi interni in carico alla Provincia.

A scuola solo i docenti

Con una circolare, pubblicata oggi sul sito, la dirigente ha fatto sapere che “a causa dell’impatto dei lavori di sistemazione degli spazi interni, che coinvolgono più piani dell’istituto, nel periodo dal 16 al 24 ottobre le lezioni si terranno per tutte le classi esclusivamente a distanza, secondo l’orario scolastico”.

La scuola non sarà  chiusa visto che i docenti si recheranno in istituto (ad eccezione di venerdì 16 e sabato 17) per tenere le lezioni seguite da casa dagli studenti. Nella giornata di sabato 17 ottobre si terrà inoltre un’ulteriore sanificazione dell’istituto.

Nuovi casi nel territorio

Sempre nel meratese, si conta un caso di Covid alle medie a Cernusco. Nel frattempo si moltiplicano i casi un po’ ovunque nelle scuole lecchesi: a Galbiate, dopo un primo caso tra gli studenti delle medie, il tampone effettuato da un professore e risultato positivo, ha costretto la dirigenza a mettere in quarantena quattro classi che ora proseguiranno con la didattica a distanza.

A Oggiono salgono a quattro i casi registrati all’istituto Bachelet, con tre classi di studenti in isolamento a casa. Un caso di positività anche alla primaria di Costa Masnaga dove gli alunni di due classi dovranno restare in isolamento da casa.

A Lecco sono ora due le classi in quarantena alle medie Tommaso Grossi, una classe al Collegio Volta per uno studente positivo asintomatico, due all’istituto superiore Volta per un alunno risultato positivo. Anche al Bertacchi di Lecco una classe è stata messa in quarantena a seguito di un caso registrato tra gli studenti dell’indirizzo professionale.

Nel pomeriggio è arrivata un’altra segnalazione dalle scuole medie di Robbiate dove l’attività didattica è stata sospesa in una classe prima dopo che uno studente è risultato positivo al Covid. La classe è stata messa in isolamento ed è stata attivata la didattica a distanza.