“Era esperto ed amava la montagna”. Lunedì i funerali di Roberto Boselli

Tempo di lettura: 1 minuto

“Era prudente ed esperto, un amante della montagna”

Il ricordo da parte di Giuseppe Orlandi “Calumer”, di Roberto Boselli, il 53enne morto in Grignetta

LECCO – “Ci eravamo visti martedì sera, era un amante della montagna” lo ricorda così, Giuseppe Orlandi “Calumer”, presidente del  CAI Ballabio, Roberto Boselli, il 53enne, membro del CAI di Lecco, morto in una tragica caduta in Grignetta nella notte fra venerdì e sabato

Roberto Boselli

“Sapeva andare in montagna, non si spingeva in sentieri che non avrebbe saputo affrontare – continua Calumer – era attento ed esperto, è stata una caduta fatale”. Boselli, di origini milanesi, ma da sempre appassionato delle montagne lecchesi, è infatti precipitato per circa 150 metri, mentre scendeva lungo il sentiero delle Capre, di ritorno da una serata in Grignetta per scattare delle fotografie.

“Ci eravamo conosciuti dieci anni fa in Grigna, a volte ci incontravamo lungo i sentieri e passavamo anche mezz’ora a parlare, era una persona con cui era bello trascorrere del tempo” conclude Giuseppe Orlandi.

I funerali saranno celebrati nel pomeriggio di domani, lunedì, alle 14.30, in Basilica a Lecco.