Coronavirus. Attivato anche il Soccorso Alpino per sorvegliare i sentieri

Tempo di lettura: 1 minuto

Gli uomini del Triangolo Lariano sui sentieri per S. Pietro al Monte

Garantire il rispetto dell’ordinanza e informare sull’opportunità di fare un’escursione

CIVATE – Il Soccorso alpino e speleologico è sempre operativo, in questi giorni di emergenza, per gli interventi e per attività di protezione civile e di prevenzione degli infortuni. La Stazione del Triangolo Lariano è stata attivata dal comune di Civate per la sorveglianza all’accesso dei sentieri che portano alla zona della basilica di San Pietro al Monte, molto frequentata, soprattutto durante il fine settimana.

L’attività avviene in accordo con la Protezione civile comunale e il comando di Polizia municipale, per monitorare i diversi accessi e per garantire il rispetto dell’ordinanza. Nei giorni scorsi l’afflusso di escursionisti e camminatori era di fatto fortemente ridotto: la presenza di un presidio, in alcuni casi, ha comunque fatto riflettere sull’opportunità di effettuare l’escursione. Le persone sono state informate sull’importanza di non avventurarsi sui sentieri in questi giorni, non solo per evitare assembramenti ma anche per ridurre il rischio di infortuni ed eventuali interventi di soccorso, con conseguenti ricoveri nelle strutture sanitarie, impegnate per l’emergenza coronavirus.

Ordinanze analoghe sono state disposte anche in altri territori della zona, come al Parco del Monte Barro a Galbiate e in località San Tomaso, nel comune di Valmadrera.