Lecco. Morosità incolpevole e domande di sostegno

Tempo di lettura: 1 minuto

LECCO – E’ ora possibile fare richiesta fino al 2 marzo. Prorogata da Regione Lombardia la possibilità di erogare le risorse residue per il sostegno economico a favore di inquilini morosi incolpevoli, in possesso di sfratto con citazione di convalida.

Per morosità incolpevole si intende la sopravvenuta impossibilità di provvedere al pagamento del canone di locazione dovuta alla perdita o alla consistente riduzione del reddito familiare per un’incidenza almeno pari al 10%. Le condizioni che hanno determinato tale perdita o consistente riduzione del reddito familiare e che danno luogo alla possibilità di accedere al sostegno economico sono il licenziamento, la mobilità, la cassa integrazione, il mancato rinnovo di contratti a termine, accordi aziendali e sindacali con riduzione dell’orario di lavoro, la cessazione di attività professionale o di impresa o la consistente perdita di avviamento, una malattia grave, un infortunio o il decesso di un componente del nucleo familiare.

Fino al 2 marzo 2020, e fino ad esaurimento fondi disponibili, è pertanto ancora possibile presentare domanda di sostegno all’affitto presso lo sportello affitto del Comune di Lecco, sito in piazza Diaz 1, non prima di aver fissato un appuntamento con un operatore del servizio telefonando al numero 0341 481302.