I dubbi di Cambia Calolzio per il pascolo di animali nell’ex discarica Ics

Tempo di lettura: 1 minuto

Sull’area dell’ex discarica Ics si possono far pascolare gli animali

I dubbi di Cambia Calolzio

CALOLZIOCORTE – I consiglieri dell’opposizione calolziese chiedono verifiche e chiarimenti all’Amministrazione comunale. Il nodo è il bando, emesso dalla Provincia di Lecco, aperto agli allevatori della zona per far pascolare i propri animali (esclusi maiali e capre) nell’area dell’ex discarica ICS.

“Le radici profonde degli alberi cresciuti in questi anni potrebbero aver perforato il manto di argilla che copre il terreno – scrivono i consiglieri Diego Colosimo e Daniele Vanoli -, elementi nocivi potrebbero essere rosicchiati dagli animali. Chiediamo se l’area garantisce la salubrità dovuta, a fronte delle analisi eseguite poco tempo fa. Alla luce anche del fatto che dalla possibilità di pascolo su quest’area sono stati esclusi maiali e capre che possono intaccare alberi e grufolare nel terreno”.

La minoranza chiede delucidazioni inoltre sull’eventuale valutazione di presenza di acque
di scolo verso nord non adatte al beveraggio degli animali, sull’inalazione nociva o meno di polveri dal terreno. “Questo tipo di pascolo è complessivamente o anche in parte nocivo per gli animali e per l’uomo come consumatore finale delle carni? – si legge ancora nella nota-. Sulla base di quale relazione tecnico, igienico, sanitaria o ambientale è stata messa in cantiere la possibilità autorizzata di pascolo degli animali in quest’area soggetta a restrizioni?” concludono i consiglieri.