Giovani Democratici. Trasporti gratis per i giovani: “Cambio di passo concreto”

Tempo di lettura: 2 minuti
Pietro Regazzoni, segretario Giovani Democratici

Dal 1° settembre parte la sperimentazione

La misura riguarda giovani della città dagli 0 ai 19 anni

LECCO – “Come Giovani Democratici della città di Lecco siamo orgogliosi che uno dei punti più importanti del nostro manifesto elettorale sia diventato realtà a meno di un anno dal voto. Questo è un risultato importante perché anzitutto dimostra che anche i più giovani, partendo dal basso e con idee radicate sul territorio, possono essere incisivi all’interno di un’amministrazione pubblica”.

Con questa misura approvata dalla giunta guidata da Mauro Gattinoni, a partire dal primo settembre, per tutti i giovani residenti, i mezzi pubblici lecchesi saranno gratuiti, facendo della nostra città un primato tra i capoluoghi di provincia italiani.

“La questione del trasporto rappresenta oggi una delle più critiche in relazione alla qualità dell’aria. Negli ultimi anni i dati relativi a polveri sottili e inquinanti atmosferici hanno portato l’OMS a classificare la Regione Lombardia come l’area più inquinata di tutta Europa. Da tempo noi GD ci occupiamo del tema dei trasporti. Nel 2019 un nostro sondaggio su mobilità e trasporti in provincia aveva mostrato che, oltre al basso numero di corse in alcuni orari della giornata, una delle principali criticità che allontanava i giovani dall’utilizzo dell’autobus era proprio il costo del biglietto. Continueremo a monitorare la situazione trasporti e mobilità promuovendo questa misura e provando ad allargarla anche ad altri giovani, nonché incentivando l’utilizzo delle biciclette e dei monopattini elettrici per dare il via a una mobilità sempre più leggera”.

“Riteniamo questa scelta dell’Amministrazione non solo significativa in termini di sostegno per le famiglie, in un periodo che si preannuncia difficile dal punto di vista economico, ma anche un importante messaggio di attenzione alla salvaguardia dell’ambiente che arriva proprio in concomitanza della Giornata Mondiale della Terra – afferma il Segretario dei GD lecchesi, Pietro Regazzoni -. Per tutti questi motivi la scelta di rendere gratuiti i trasporti per i giovani lecchesi rappresenta un cambio di passo concreto su come pensiamo e viviamo la mobilità urbana”.