Tribunale di Lecco. Corrado Valsecchi risponde a Gian Mario Fragomeli

Tempo di lettura: < 1 minuto
Corrado Valsecchi (Appello per Lecco)

La reazione a seguito delle parole del deputato lecchese PD

“Attacca i suoi sodali di Partito ed esalta il ruolo, poco esaltante, dell’amministrazione Gattinoni”

LECCO – Corrado Valsecchi, capogruppo di Appello per Lecco, risponde al deputato Gian Mario Fragomeli sulla questione dei lavori al vecchio tribunale.

“Leggo con grande commiserazione il testo del deputato lecchese Gian Mario Fragomeli, deputato della Brianza, in pieno delirio di onnipotenza. Sembra abbia fatto tutto lui per il tribunale a Lecco quando si è limitato a fare quello che era il suo ordinato compito istituzionale sostenere i contributi del Cipe, visto che il Tribunale è in capo al ministero di Giustizia. Aggredisce la Giunta Brivio che aveva terminato il riordino di Piazza degli Affari, la nuova torre del Tribunale e aveva lasciato in dote il progetto esecutivo per la ristrutturazione dell’ex Cereghini e i rapporti con il Provveditorato alle Opere Pubbliche. Attacca principalmente i suoi sodali di Partito come aveva già fatto in altre occasioni ed esalta il ruolo, poco esaltante, dell’amministrazione Gattinoni. Evidentemente il risultato delle elezioni provinciali hanno creato nel PD una crisi di nervi che se non si riassorbono subito rischiano di portarli dritti dritti verso altre, ulteriori, sconfitte. Dica ciò che vuole l’onorevole siamo abituati alle sue esternazioni ma di risultati concreti per il territorio francamente se ne sono visti ben pochi. Quindi lavori di meno con comunicati pleonastici, rituali e un po’ di più per il territorio se vuol cercare, in prospettiva, di essere rieletto”.