Bellano. Dal comune più di 54mila euro per le associazioni del paese

Tempo di lettura: 3 minuti
Il sindaco di Bellano Antonio Rusconi

A breve anche l’avviso per la concessione gratuita di spazi comunali

Approvato il Piano dei contributi ordinari in favore delle associazioni operanti in paese

BELLANO – La Giunta comunale di Bellano, nel rispetto del “Regolamento per la concessione di patrocini, agevolazioni e contributi”, nei giorni scorsi ha approvato il Piano dei contributi ordinari in favore delle associazioni operanti in paese, che ne hanno fatto richiesta entro il termine ultimo del 15 maggio 2022.

“Quest’anno sono stati concessi contributi alle associazioni per un importo complessivo di 54mila 700 euro – sottolinea l’assessore al Bilancio Stefano Calvasina -. Analizzate le sedici richieste giunte in Comune a seguito della pubblicazione della manifestazione d’interesse, le abbiamo vagliate attentamente e abbiamo ritenuto che tutte fossero meritorie, in quanto sono state presentate da associazioni che operano in campo sociale, sportivo, culturale o di protezione civile. La concessione di questi contributi vuole essere un aiuto concreto alle associazioni e una dimostrazione del grande valore che il Comune attribuisce a queste realtà che operano nel volontariato e che si spendono per gli altri. L’erogazione di questi contributi è stata resa possibile dai maggiori ingressi riscontrati all’Orrido di Bellano, una importante risorsa che ancora una volta permette di intervenire economicamente in altri ambiti amministrativi”.

Questi i contributi che sono stati concessi alle associazioni bellanesi:

  • Archivivitali 10.000 euro,
  • Comitato Pesa Vegia 9.000 euro,
  • Polisportiva Bellanese 8.000 euro,
  • Ski Team Bellano 6.000 euro,
  • Cinema di Bellano 6.000 euro,
  • Corpo Musicale Bellanese 3.500 euro,
  • Associazione Pro Vendrogno 2.000 euro,
  • Amici Museo del Latte 2.000 euro,
  • Cai Bellano 1.500 euro,
  • Circolo Fenalc di Bellano 1.500 euro,
  • Circolo Fenalc di Ombriaco 1.500 euro,
  • Circolo Legambiente “Lario Sponda Orientale” 1.000 euro,
  • Gruppo Alpini Bellano 1.000 euro,
  • Pedale Bellanese 800 euro,
  • Virtus Oratorio Bellano Asd 600 euro,
  • Associazione Aido 300 euro.

Non rientrano in questa tipologia di concessione del contributo la Pro Bellano e il Soccorso Bellanese che ricevono fondi tramite specifiche convenzioni stipulate con il Comune. Cosi come per altri sodalizi, quali ad esempio il gruppo di Protezione civile, sono stipulate apposite convenzioni per determinati servizi che i volontari svolgono per la collettività.

Altro importante gesto a sostegno delle associazioni e degli enti bellanesi è rappresentato dalla concessione in comodato d’uso gratuito, per cinque anni, di alcuni immobili di proprietà comunale, sulla scia di quanto già fatto negli scorsi anni con altri immobili che diverse associazioni utilizzano come sede, magazzino o spazi associativi. Verrà emanato un apposito bando e le associazioni interessate ad ottenere l’uso dei locali dovranno presentare domanda in Comune.

“Con queste azioni l’Amministrazione intende incentivare e sostenere con convinzione l’attività delle associazioni e promuovere le associazioni stesse, al fine di favorire l’offerta di iniziative e attività rivolte all’integrazione sociale e alla crescita culturale dei cittadini, oltre che al potenziamento dei servizi per la salute, l’educazione e la qualità della vita delle persone nello sport e nel tempo libero – aggiunge il Sindaco Antonio Rusconi -. Il weekend appena passato, con la due giorni della Telethon Cup, ha messo in luce ancora una volta la forza, l’energia e l’altruismo dei tanti bellanesi che si spendono nel volontariato e per l’altro. 12.000 euro sono stati raccolti da Polisportiva, Cinema, Amici di Ombriaco e dagli altri sodalizi coinvolti e questi fondi verranno donati in beneficenza a Telethon e al piccolo Achille, che abbiamo imparato a conoscere e che ha bisogno del sostegno di tutti per poter essere operato in America. Un grazie convinto da parte dell’Amministrazione per tuti coloro che impegnano tempo, energie, lavoro e denaro per tenere vive tutte queste associazioni”.