Mandello. “Convegno di FDI in Comune? Col beneplacito del sindaco”

Tempo di lettura: 2 minuti

Critiche all’incontro sul turismo organizzato da Fratelli D’Italia a Mandello

Casa Comune: “La Sala consiliare non può essere adibita a luogo per propaganda politica”

MANDELLO – Riceviamo e pubblichiamo:

Il partito politico Fratelli d’Italia ha organizzato un convegno nella Sala Consiliare di Mandello del Lario sul turismo. La Sala Consiliare, per Regolamento, non può essere adibita ad incontri di propaganda politica, che ben possono tenersi in altro luogo. Rappresentanti comunali, provinciali e regionali di Fratelli d’Italia, invece, con il beneplacito dell’amministrazione comunale, parleranno di turismo nella nostra Sala consiliare.

La stessa dove, non più tardi di un paio di settimane fa l’amministrazione Fasoli ha eliminato uno dei pochi ambiti turistici (ex campeggio di via lungolario) per convertirlo in un più remunerativo (per il privato) intervento residenziale, dimostrando ben poco interesse per lo sviluppo turistico del nostro paese e poco rispetto per l’interesse pubblico. Che cosa potrà dire al riguardo l’assessore al turismo nel suo intervento? Come giustificherà la decisione della sua amministrazione, contraria nei fatti al tanto decantato (nelle parole) sviluppo turistico? Ciononostante il sindaco farà anche “un saluto” pubblico introduttivo.

Peccato che pochi giorni fa, quando il Festival della letteratura (organizzato dal Comune) ha ospitato a Mandello il magistrato antimafia Pietro Grasso, già Presidente del Senato, l’evento si sia tenuto nel teatro di San Lorenzo e il sindaco non ha neppure ritenuto di dare il suo personale benvenuto all’illustre ospite. Casa comune manifesta il proprio fermo dissenso a tutto ciò, pretendendo il rispetto delle istituzioni, che sono anche i luoghi ove le stesse svolgono la propria attività e nulla è più degno di rispetto della Sala del Consiglio comunale, dove nessuna forza politica può fare propaganda”.

Casa Comune per Mandello Democratica