Cavalcavia di Osnago, il grazie del sindaco alla Regione per il contributo di 350mila euro

Tempo di lettura: 2 minuti

La Regione pagherà metà dell’opera. Il cantiere verrà allestito in autunno

Dopo il crollo del ponte di Genova, la Giunta Brivio aveva dato incarico a una società specializzata di verificare lo stato di salute dei ponti di Osnago

 

OSNAGO – “Per noi è un intervento rilevante, che ci accingiamo a effettuare con urgenza al fine di garantire la sicurezza dei cittadini osnaghesi e del territorio circostante, nonché delle migliaia di persone che quotidianamente si servono della sottostante linea ferroviaria Milano – Carnate – Lecco”. Sono queste le parole scelte dal sindaco Paolo Brivio nella lettera invita a Regione Lombardia per dire grazie per il cospicuo finanziamento di 350mila euro (pari a metà del valore dell’intervento) erogato dal Pirellone per le spese di ristrutturazione del cavalcavia ferroviario di via Copernico.

Il sindaco di Osnago Paolo Brivio

La Giunta osnaghese ha infatti deciso di effettuare un intervento di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura dopo aver commissionato a una società specializzata uno studio sullo stato di salute dei ponti del proprio territorio.

“Lo avevamo deciso dopo il crollo del ponte Morandi di Genova e in base a questo lavoro di verifica abbiamo programmato tre interventi. Il primo lo abbiamo già realizzato e riguarda la manutenzione di un ponticello ciclopedonale sul torrente Molgora vicino alla stazione. Il secondo è imminente e riguarda il consolidamento dell’arcata di un ponte stradale sempre sul Molgora mentre il terzo è appunto quello del cavalcavia ferroviario di via Copernico, opera assai impegnativa del punto di vista tecnico, logistico e finanziario”.

Alla luce dei risultati dello studio affidato a una società di consulenza, l’amministrazione comunale aveva emesso alcuni mesi fa un’ordinanza per  vietare, in via del tutto precauzionale, il transito sul cavalcavia ai mezzi con portata superiore alle 7 tonnellate in attesa di mettere atto agli interventi di ripristino.

Il grazie alla Regione è per aver colto la rilevanza sovracomunale dell’intervento e di aver perciò sottoscritto l’accordo di collaborazione. Un grazie rivolto anche ai consiglieri regionali Mauro Piazza, Antonello Formenti e Raffaele Straniero per aver contribuito a illustrare l’importanza dell’opera in questione. “Un percorso condiviso che si è concretizzato tra l’altro in tempi difficili e addirittura drammatici per i territori della Lombardia a riprova che la leale cooperazione tra le istituzioni continua a essere la migliore garanzia di sicurezza e sviluppo per le comunità che governiamo e amministriamo”.
Una lettera che si conclude con l’invito a un sopralluogo a Osnago per verificare lo sviluppo dei lavori. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di aprire il cantiere per il prossimo autunno.