Alluvione e danni, sbloccati 820 mila euro per i comuni lecchesi

Tempo di lettura: 1 minuto

Regione autorizza ad utilizzare le risorse per lavori in somma urgenza

Dodici interventi prioritari finanziati con i fondi già stanziati

CASARGO – Via libera dal Pirellone ai Comuni interessati dall’ultima ondata di maltempo, per l’utilizzo delle risorse già stanziate per interventi di contrasto al dissesto idrogeologico.

Nel lecchese il provvedimento interessa Casargo, Vendrogno, Bellano e Valvarrone per un totale di 820 mila euro di fondi fruibili per lavori in somma urgenza, già definiti in 12 interventi.

“Come promesso, ci siamo attivati immediatamente per permettere gli interventi piùurgenti, in modo da riportare il più presto possibile alla normalità la vita delle popolazioni colpite cosi’ duramente dal maltempo di queste ultime settimane – ha spiegato l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni – Una vicinanza verso i suoi territori piu’ fragili che Regione non ha mai fatto mancare e che viene ulteriormente confermata”.

Gli interventi previsti a Casargo (il paese più colpito dall’ultima alluvione):

  • 98.722 euro Cimitero Narro;
  • 96.000 euro Val Corda, confluenza Bandico;
  • 92.600 Val Spirsol;
  • 77.260 Valle Brocca Quaglia;
  • 99.680 euro per asporto materiale valle dei Morti;
  • 99.500 euro per attraversamento vallette su strada agrosilvopastorale Indovero Intelco;
  • 50.840 euro per la barriera paramassi sopra SP 67;
  • 15.850 euro per sgombero materiale da edifici residenziali via Santa Margherita.

Altri interventi:

  • 25.000 euro per Comune di Vendrogno;
  • 146.000 euro per due opere nel Comune di Bellano;
  • 20.000 euro per distacco massi sopra l’abitato della localita’ Avano con danneggiamento reti paramassi in Comune di Valvarrone.