Ballabio. Manuela Deon lancia la sua candidatura a sindaco. Sfiderà Consonni

Tempo di lettura: 3 minuti

Inizia con un aperitivo la campagna elettorale di Manuela Deon

Candidata sindaco di Ballabio Futura sfiderà l’attuale sindaco Consonni

BALLABIO – Sarà una sfida tutta al femminile quella delle prossime elezioni comunali a Ballabio: avversaria del sindaco uscente Alessandra Consonni della Lega sarà Manuela Deon, già assessore nella giunta dell’ex primo cittadino Luigi Pontiggia.

L’ufficialità della candidatura è stata sancita con un brindisi insieme ai sostenitori e alla squadra che affiancherà Manuela Deon verso l’appuntamento elettorale. Tutti rigorosamente in mascherina, personalizzata con il nome della lista “Ballabio Futura”.

Una discesa in campo che, ci spiega la stessa candidata, è una normale evoluzione per Deon, personaggio da sempre impegnata nella comunità, sia in municipio come consigliere comunale e assessore che nel mondo dell’associazionismo come presidente de “Il Pianeta dei Sogni”, gruppo che promuove attività ed eventi per bimbi e famiglie. Cinquantasette anni, sposata con due figlie, Deon è professionalmente impegnata nel mondo del commercio.

“Ho sempre tenuto a Ballabio e ai suoi cittadini, amo Ballabio e vorrei un paese vivo per i giovani, per gli anziani, per le famiglie – sottolinea Deon – ho un’esperienza decennale in municipio e insieme ad altre persone vogliamo dare tanto alla nostra cittadina”.

In questi ultimi cinque anni di amministrazione Consonni “ho visto Ballabio spegnersi, dal punto di vista degli eventi ma anche dei servizi – dice la candidata – Noi non vogliamo però cadere in polemiche guardando al passato, come cittadina ho il mio giudizio su questi ultimi anni, ma come lista vorremmo guardare al futuro, dire cosa faremo”.

‘Ballabio Futura’ nel verso senso del termine, perché saranno diversi i giovani che affiancheranno Manuela Deon ma i volti dell’intera lista saranno svelati nelle prossime settimane.

“Qualcosa si è rotto nell’ultimo periodo a Ballabio, bisogna rimettere assieme gli interessi comuni, il vivere pubblico e lo stare insieme – spiega Manuel Tropenscovino, 24 anni, uno dei volti più giovani della squadra – dobbiamo tornare a coinvolgere i giovani, far capire loro che la comunità può essere il loro riferimento, costruire momenti formativi e di svago che riconosca ai giovani il proprio contributo”.

Volti giovani ma anche ‘vissuti’ e conoscitori del paese. “Quello che conta è fare – spiega Riccardo Beloli, pensionato – e cercheremo di farlo al meglio ma in modo sostenibile”.

Al fianco della candidata c’è l’ex sindaco Luigi Pontiggia: “Manuela non direi che rappresenta una continuità rispetto alla nostra passata amministrazione, piuttosto un rinnovamento di quell’esperienza. Il mio giudizio verso di lei verso la squadra che ha messo in campo è decisamente positivo”.