Calolzio. Tutti uniti per l’istituto Rota: “Deve restare un punto di riferimento”

Tempo di lettura: 1 minuto

CALOLZIOCORTE – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei genitori del Comitato e Consiglio di Istituto “Lorenzo Rota” sulla possibilità che non venga fatta partire la classe prima del liceo tradizionale.

“La componente dei genitori del Consiglio di Istituto e il Comitato genitori dell’Istituto Superiore Lorenzo Rota di Calolziocorte vista l’iniziativa promossa da alcuni genitori e docenti dell’Istituto per consentire la formazione della classe prima dell’indirizzo liceo scientifico tradizionale per l’anno scolastico 2020/2021 ritiene di appoggiare le iniziative attualmente in corso per la formazione della classe e di promuovere ulteriori iniziative atte a trovare una soluzione che possa avere riscontro da parte dell’Ust. Il Comitato e i genitori del Consiglio di Istituto ritengono che sia importante che l’Istituto Rota rimanga un punto di riferimento educativo per il territorio della Valle San Martino. In questi anni la scuola di secondo grado Lorenzo Rota è stata riconosciuta dalle famiglie e dagli studenti per la serietà e la competenza didattica e l’attenzione verso il singolo alunno. Se non si dovesse creare la classe ci sarebbe sicuramente un impoverimento dell’offerta formativa e culturale dell’Istituto. Vogliamo ricordare inoltre che l’autonomia scolastica dell’Istituto Rota è stata data anche per decongestionare le scuole di Lecco ed evitare un appesantimento del traffico verso il capoluogo di provincia. Per tutti questi motivi crediamo sia utile trovare una soluzione per la formazione della classe prima liceo scientifico tradizionale”.

I genitori del Comitato e Consiglio di Istituto “Lorenzo Rota”