Covid, l’annuncio di Fontana: “La Lombardia resta in zona gialla”

Tempo di lettura: 1 minuto
attilio fontana presidente regione lombardia

Oggi la riunione della cabina di regia per il monitoraggio dei dati

La nostra regione resta in zona gialla anche per la prossima settimana

MILANO – “La Lombardia resta gialla”. Lo ha annunciato nel primo pomeriggio di venerdì 19 febbraio il Governatore della Lombardia Attilio Fontana riferendo la decisione dopo il monitoraggio settimanale dei dati relativi all’andamento dell’epidemia di Covid.

La nostra regione resterà gialla, nella fascia di rischio più bassa. Restano aperti bar, ristoranti (fino alle 18) e negozi e sarà possibile muoversi liberamente all’interno della Regione.

“Siamo intervenuti con limitazioni localizzate per contenere meglio, tracciare e isolare i piccoli focolai. Azioni mirate a mantenere la Lombardia il più possibile libera da restrizioni” ha dichiarato Fontana. “Serve massima attenzione da parte di tutti, serve che arrivino i vaccini”.

“Sono particolarmente grata a tutti i collaboratori dell’assessorato – commenta la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti – che con abnegazione si sono spesi anche questa settimana per monitorare puntualmente tutti i dati al fine del mantenimento della zona gialla utile a garantire la laboriosità del tessuto lombardo. Tale risultato riconosce anche l’impegno di tutti i cittadini nell’osservare scrupolosamente le regole anti contagio dettate dal Ministero della Salute, confermando che soltanto uniti potremo sconfiggere la pandemia”.

“Sono molto contenta – conclude Moratti – del grande lavoro svolto dal commissario Guido Bertolaso che ha consentito l’avvio della campagna di vaccinazione con numeri al di sopra delle aspettative. Con questi risultati stiamo realizzando un autentico cambio di marcia per la nostra regione”.