Nuovo format per il concorso lecchese per cantanti emergenti.

Confermata la finale in piazza Garibaldi, il 15 giugno 2019.

LECCO – “É un po’ come ai campionati mondiali, ogni quattro anni si chiude un ciclo”. La frase, detta sorridendo, è di Luca Dossi, uno degli ideatori del Giugarock, la manifestazione che per anni ha messo sui palchi della provincia band emergenti del territorio.

Dopo la scorpacciata di concerti dello scorso anno, quest’anno la formula è stata notevolmente ridotta. Le serata saranno solamente quattro: la presentazione dell’evento – avvenuta venerdì scorso a “La clavicola” di Ballabio – due semifinali e il gran finale in Piazza Garibaldi il 15 giugno 2019.

La nuova formula prevede quindi due vincitori – uno per serata – e un gran finale in centro Lecco, durante il giugno lecchese. Nell’ultimo appuntamento saliranno sul palco anche i vincitori delle tre precedenti edizioni – Midnight train (2016) Sax in the city (2017) e Aquaraja (2018) – che torneranno in gara per vincere il cosiddetto “Giugarock Gold”, un premio che chiuderà questo quadriennio.

“si è scelto di ridurre le serate e di tirare una somma di questi bellissimi quattro anni – dichiara Dossi – quindi ci saranno solo due appuntamenti, uno dedicato ai cantanti solisti e uno alle band. I vincitori dei due eventi suoneranno sul palco di piazza Garibaldi assieme ai trionfatori delle precedenti edizioni. Stiamo lavorando duramente per portare qualche sorpresa, sia in giuria che sul palco, ma al momento non posso sbilanciarmi.”

Il prossimo appuntamento col Giugarock 2019 sarà sabato 16 marzo a La clavicola di Ballabio. Il secondo sarà all’Isla de Tortuga di Garlate, il 6 aprile.