Influenza, al via le vaccinazioni. A Lecco ‘ambulatori’ in sala civica e in oratorio

Tempo di lettura: 3 minuti
L'ingresso della sala civica di via Seminario

Anche a Lecco è partita la campagna di vaccinazioni per l’influenza con i medici di famiglia

Il Comune ha messo a disposizione la sala civica di via Seminario, alcune parrocchie i locali degli oratori

 

LECCO – Entra finalmente nel vivo anche a Lecco la campagna anti-influenzale, in un anno decisamente complicato dall’emergenza sanitaria legata al Covid e dai ritardi, in Lombardia, nella fornitura dei vaccini.

La necessità di evitare il ‘via vai’ di pazienti dagli ambulatori dei singoli medici, non sempre adatti in termini di spazi a garantire le sicurezze necessarie in questo periodo di pandemia, ha reso importante individuare dei locali più ampi dove poter svolgere l’attività di vaccinazione.

“Il Comune di Lecco, in accordo con ATS, ha messo a disposizione la Sala civica di via Seminario dove questa mattina sono iniziate le prime vaccinazioni – fa sapere l’assessore comunale al Welfare, Emanuele Manzoni – attraverso il progetto Valoriamo, dell’impresa sociale Girasole, sono state fornite anche due persone per gestire il triage all’ingresso”.

Le vaccinazioni in sala civica

Nella Sala Civica sono al lavoro cinque sanitari del Gruppo Medici Isolago che si alterneranno a coppie nell’attività fino a metà dicembre. In una sola giornata sono state eseguite le prime 130 vaccinazioni sul totale di 1700 pazienti over 65 chiamati in questi giorni ad effettuare il vaccino.

Una scatola di vaccini anti-influenzali

“Quest’anno la campagna anti-influenzale è particolarmente impegnativa – conferma il dott. Stefano Badessi – i problemi di tipo logistico sono stati superati grazie al Comune che ci ha messo a disposizione questa sala. Purtroppo c’è una problematica sui vaccini, oggi una parte di fornitura è arrivata nel corso della mattinata, quindi sul filo del rasoio per poter vaccinare i pazienti che avevamo in programma. Vedremo nei prossimi giorni come andrà”.

IL VIDEO – Vaccinazioni. Medici al lavoro in Sala Civica

L’amministrazione comunale di Lecco nelle scorse settimane aveva anche recepito la disponibilità di alcuni locali nella sede di Lario Reti Holding nella zona del Caleotto, avanzata dalla stessa società, informando l’ATS ma al momento questa possibilità non ha trovato riscontri.

Nel frattempo si sono mobilitate anche le parrocchie: quella del rione di Castello metterà a disposizione due locali dell’oratorio ai medici della cooperativa Cosma, lo stesso farà la parrocchia di San Nicolò che fornirà l’aula Dugnani ai medici che dovessero farne richiesta.

“Mi sembra un gesto doveroso da parte nostra metterci a disposizione” sottolinea don Mario Fumagalli, parroco di Castello. In oratorio, a causa dei ritardi nell’arrivo dei vaccini, l’attività inizierà da lunedì. Anche in questo caso saranno cinque i medici di Cosma per un totale di circa 1500 pazienti da vaccinare.