Lecco-Bergamo: oggi il nullaosta del ministero per la riprogettazione del lotto S. Gerolamo

Tempo di lettura: 2 minuti
Il cantiere della nuova Lecco-Bergamo all'altezza del rione Chiuso di Lecco (foto d'archivio)

Firmata l’autorizzazione alla sottoscrizione della bozza di convenzione tra Anas e la Provincia di Lecco

L’annuncio dei parlamentari della Lega: “La Provincia può finalmente affidare ad Anas la riprogettazione esecutiva del lotto”

LECCO – “Questa mattina la competente Direzione Strade e Autostrade del Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, ha firmato l’autorizzazione alla sottoscrizione della bozza di convenzione tra Anas e la Provincia di Lecco per la revisione del progetto esecutivo del lotto ‘San Gerolamo’ della Lecco-Bergamo. Una notizia che il nostro territorio aspettava da tempo e che siamo felici di poter comunicare ai cittadini”.

A comunicarlo sono i parlamentari lecchesi della Lega Paolo Arrigoni, Antonella Faggi e Roberto Paolo Ferrari.

“A differenza di qualche altro parlamentare del territorio con ansia da prestazione, da parte nostra non c’è stata nessuna volontà di partecipare alla sagra degli annunci. La Lega ha aspettato di poter dare notizie certe su un tema così delicato e sentito, che impatta la vita quotidiana delle persone, e che richiede serietà – continuano senatori e deputati del Carroccio -. Da mesi siamo in contatto con la Provincia di Lecco e con il Ministero, che solo ad agosto – non prima – ha ricevuto il definitivo schema di convenzione e ha visto recepite le proprie osservazioni da Provincia, Anas e Regione Lombardia”.

“Con il nullaosta odierno del Ministero – prosegue la Lega – la Provincia di Lecco può finalmente affidare ad Anas la riprogettazione esecutiva del lotto, anche per definire il nuovo quadro economico che determinerà la necessità di ulteriori risorse, oltre a quelle già stanziate, per completare l’opera. Per questo risultato un ringraziamento va al Vice Ministro Alessandro Morelli, che essendosi confrontato con le richieste e le esigenze del territorio lecchese si è attivato da subito per accelerare le procedure per la convenzione e il nullaosta”.

“Come parlamentari del territorio, continueremo a vigilare attentamente sui prossimi step dell’opera, avendo già ricevuto assicurazioni da Anas che procederà speditamente con la progettazione. Senza dimenticare il tema dell’istituzione e nomina del Commissario per la realizzazione delle opere stradali funzionali anche per le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina e del reperimento di altre risorse per coprire la necessità, recentemente emersa, di ulteriori 10 milioni per la variante di Cisano Bergamasco e per il finanziamento totale del lotto ‘Lavello” di Calolziocorte’“.