Si lavora per una nuova pista ciclabile con il contributo di Lario Reti Holding

Tempo di lettura: 2 minuti

Accordo tra i comuni di Civate, Valmadrera, Malgrate, Lecco e Galbiate

Allo studio un progetto che prenda in considerazione tutte le potenzialità dei territori che la ciclovia andrebbe ad attraversare

VALMADRERA – I comuni di Civate, Valmadrera, Malgrate, Lecco e Galbiate hanno avviato una serie di interlocuzioni con Lario Reti Holding, al fine di ottenere un contributo economico per la redazione di un progetto di pista ciclabile intercomunale che si inserisca nel contesto delle ciclovie esistenti, quali la ciclovia del lago di Lecco, che si spinge sino lungo l’Adda e la ciclovia dei laghi Briantei,  favorendo  lo sviluppo e la crescita del territorio.

Nel corso di vari incontri è emersa la necessità che lo studio progettuale da un lato prenda in considerazione tutte le potenzialità dei territori che la ciclovia andrebbe ad attraversare,  dato che l’area su cui si inserirà l’intervento è considerata di alto livello ambientale-paesaggistico e dall’altro, oltre a tenere conto dei volumi di traffico attuali, si ponga anche l’obiettivo di migliorare l’attuale sistema della mobilità lenta. A tale scopo i comuni di Civate, Valmadrera, Malgrate, Lecco e Galbiate hanno approvato il protocollo d’intesa che disciplina l’attività per la redazione del progetto di fattibilità, che verrà sottoscritto nei prossimi giorni.

Il costo complessivo stimato per la redazione del progetto è di 75.000 euro dei quali 50.000 a carico di Lario Reti Holding e i rimanenti 25.000 a carico dei comuni partecipanti che contribuiranno ciascuno con un quota di 5.000 euro. Il progetto che verrà redatto da un progettista individuato secondo le procedure di legge dal Comune di Lecco, ente capofila, dovrà essere approvato dai Comuni partecipanti all’accordo entro 60 giorni dalla sua presentazione.